LAORCA/VIA ALLA 4ª EDIZIONE
MEMORIAL MATTEO PENSOTTI

memorial pensotti locLECCO – Il conto alla rovescia per il memorial Matteo Pensotti è finito. Da oggi fino all’11 settembre tutti sul campo dell’oratorio di Lorca. 

Sport, buona cucina e musica saranno anche quest’anno gli ingredienti principali del memorial, che ha come scopo quello di raccogliere fondi a favore della borsa intitolata a Matteo per gli studenti del corso di ingegneria Edile-Architettura del Politecnico e per la ricerca sul sarcoma Ewing.

Otto le squadre che si sfideranno nel torneo di calcio a sette, a cui si aggiungono altre 4 squadre iscritte al torneo dei piccoli. Cucina aperta tutte le sere a partire da giovedì, con la musica affidata alla consolle di Dj Mena.

Venerdì ci sarà la consueta presentazione delle squadre della società “Lecco Alta”, pronte ad affrontare una nuova stagione ricca di soddisfazioni, e per concludere ancora musica con I Croccanti. Sabato ancora tanto calcio, con l’avvio dei torneo dei piccoli, e la sera ci si scatenerà sulle note del mitico duo Glauco e Michela. Infine domenica spazio alle finali del torneo e alle premiazioni.

Torna per il quarto anno consecutivo, per l’apertura ufficiale del memorial, Nando Sanvito che, mercoledì 7 settembre, all’oratorio di Laorca, presenterà uno dei suoi appassionanti video racconti. Quello con il noto giornalista sportivo di Mediaset è ormai un appuntamento immancabile, difatti “quando si entra in contatto con persone e storie significative – spiega Nando Sanvito – queste cominciano a far par parte della tua identità umana. Sento che le persone che animano il memorial Pensotti e la relativa proposta educativa accompagnano il mio cammino e con loro vale la pena di avere uno scambio culturale e affettivo, fosse anche per una sola volta all’anno”.

memorial pensotti

Un’occasione per riflettere sullo sport e più in generale sulla vita. Le video storie di Nando Sanvito, raccontate con il suo inconfondibile stile, mettono in luce proprio i profondi legami che lo sport è in grado di creare, un’alchimia che rende l’attività sportiva, a qualunque livello, una metafora perfetta della vita. “Ognuno di noi – continua Sanvito – “è chiamato”, nel senso che tutti i passi della vita, dalla nascita alla morte, sono frutto di una relazione con altri e in un’ultima analisi con l’Altro. Questo rapporto ci fa crescere e tira fuori il meglio di noi se c’è una disponibilità del cuore ad aprirsi, oppure tira fuori il peggio di noi se prevale l’ego e finiamo ripiegati su noi stessi: le dinamiche dell’attività sportiva sono semplici e immediate perché hanno queste stesse caratteristiche e si impara molto misurandosi con esse”.

“La forza dell’imprevisto” è il titolo della video-storia che il giornalista Mediaset presenterà mercoledì sera alle 21 all’oratorio di Laorca, un percorso fra immagini e di aneddoti dove ancora una volta vita e sport saranno le assolute protagoniste: “la forza dell’imprevisto è un percorso di videostorie che punta proprio a questo: essere confortati sul fatto che il destino non è un severo arbitro che si limita a dettare le regole del gioco, ma è un compagno di cammino che attraversa con noi le regole – a volte dure – della vita , con lo scopo di farci innamorare e conquistare noi stessi.

Per maggiori informazioni visitare la pagina Facebook dell’sssociazione oppure scrivere all’indirizzo mail memorialmatteopensotti@gmail.com.

 

 

 

Pubblicato in: Eventi, Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati