LARIO RETI: INVESTIMENTI
PER 29 MILIONI NEL 2022

LECCO – L’Assemblea degli Azionisti di Lario Reti Holding ha approvato il budget per l’esercizio 2022. Il documento di previsione e pianificazione riguarda il settimo anno di attività come Gestore del Servizio Idrico Integrato sull’intera Provincia di Lecco e si inserisce in uno scenario nazionale ed internazionale molto complicato, quello pandemico e di conflitto, che comporta rincari nelle materie prime, in particolar modo l’energia.

Nonostante tale scenario rimane elevato il volume degli investimenti – previsti 29 milioni, pari a circa 86 euro/abitante – a conferma del trend rilevato nel periodo 2016-2021, dove gli investimenti realizzati complessivamente sono stati superiori a 130 milioni di euro e destinati principalmente al rinnovo e ammodernamento delle infrastrutture idriche di acquedotto, fognatura e depurazione.

“Le principali linee di investimento del 2022 sono relative agli Interventi specifici di Piano d’Ambito – le grandi opere che impattano per oltre 15,2 milioni – e alle manutenzioni che, tra interventi straordinari, programmati e ripristini stradali ammonteranno ad oltre 6,2 milioni. Fondamentali saranno due opere iniziate nel 2021, ossia per il raddoppio dell’Adduttrice Intercomunale Brianteo ed il collettamento dei reflui di Oliveto Lario alla rete di Valmadrera, in quanto impattano per oltre il 40% del budget investimenti 2022 – commenta Lelio Cavallier, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Lario Reti Holding – In particolar modo prevediamo una spesa di oltre 3 milioni di Euro per il proseguo dell’opera di raddoppio dell’Adduttrice Intercomunale Brianteo e di circa 3,5 milioni di Euro per la conclusione del collettamento dei reflui di Oliveto Lario alla rete di Valmadrera”.

Tante le attività previste oltre i canonici interventi di aggiornamento e potenziamento degli impianti: “Prevediamo di investire circa 2,4 milioni di Euro per l’attività di ricerca e prevenzione delle perdite di acquedotto e fognatura – segnala Vincenzo Lombardo, Direttore Generale di Lario Reti Holding – Inoltre contiamo di proseguire il percorso iniziato l’anno scorso, investendo ulteriori 2,3 milioni per l’ammodernamento del parco contatori, continuando le attività di telelettura degli stessi.

La rimanenza delle risorse sarà dedicata ad allacci di rete, acquisti di apparecchiature, attività di efficientamento energetico e sviluppo dei sistemi di telecontrollo, investimenti informatici, di sicurezza e di struttura”. Per quanto riguarda i dati economici, i ricavi previsti da Lario Reti Holding per l’anno 2021 ammontano a 58,8 milioni di Euro e sono costituiti prevalentemente dal Servizio Idrico Integrato e dalla vendita di acqua all’ingrosso ai gestori delle Province di Como e Monza Brianza.

Nel corso dell’Assemblea è stato approvato anche il Piano Industriale 2022–2025, che prevede oltre 119 milioni di Euro di investimenti.

“Ci riteniamo soddisfatti dell’operato di Lario Reti Holding di questi 6 anni – segnala Antonio Rusconi, Presidente del Comitato di Indirizzo e Controllo di Lario Reti Holding – sia per i valori degli investimenti, sia per la vicinanza mostrata verso la cittadinanza, che continuerà anche quest’anno con il rinnovo del Bonus Idrico Straordinario, voluto nel 2020 e attivato nel 2021 a sostegno delle famiglie disagiate della nostra Provincia in seguito all’emergenza COVID19”.

 

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Economia, Hinterland, Lago, News, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .