LARIO RETI, UTILE NETTO DI QUASI 5 MLN DI EURO. LA META’ VA IN DIVIDENDO AI COMUNI SOCI

LRH LOGOLECCO – I soci di Lario reti holding SpA si sono riuniti ai sensi dello Statuto Sociale il 30 aprile scorso in assemblea ordinaria e straordinaria per valutare e deliberare su una serie di punti, con i risultati che pubblichiamo di seguito:

BILANCIO DI LARIO RETI HOLDING SPA ESERCIZIO 2012
La Società Capogruppo ha conseguito un utile netto di 4,793 milioni di euro quale risultato aggregato delle tre divisioni operative: distribuzione del gas naturale, produzione di energia elettrica, servizi idrici integrati.

L’utile conseguito deriva essenzialmente dalla distribuzione del gas naturale che compensa il risultato negativo della divisione idrica determinato a seguito dello stanziamento a riserva di 1,5 milioni di euro reso necessario dall’ingente credito scaduto verso la società Idrolario S.r.l..

La Capogruppo ha sostenuto investimenti per 4,252 milioni di euro effettuati prevalentemente per l’estensione della rete del gas oltre che per l’approvvigionamento delle dotazioni strumentali necessarie per il miglioramento del servizio idrico integrato.

Il Bilancio è stato approvato all’unanimità.

BILANCIO CONSOLIDATO 2012 DEL GRUPPO LARIO RETI
Il Gruppo ha realizzato un valore aggregato della produzione pari a 162,968 milioni di euro che ha consentito un utile netto di Gruppo pari a 9,630 milioni di euro. Il risultato è in gran parte attribuibile alla “performace” di Acel Service S.r.l. che a  compimento del decimo anno di vita, realizza il miglior utile di bilancio (7,722 milioni di euro).

La controllata AGE SpA, che conclude il relativo ciclo di vita per effetto della trasformazione in Lario reti gas S.r.l., produce un utile di 161mila euro. Il Bilancio Consolidato è stato approvato all’unanimità.

A fronte del buon risultato di Gruppo, i Soci hanno chiesto di incrementare il dividendo da 2 milioni di euro, corrisposti dell’anno 2012, a 2,5 milioni di euro per l’anno 2013. Il differenziale rispetto l’utile di esercizio è destinato ad incremento delle riserve funzionali ai piani di potenziamento del Gruppo. Il provvedimento è stato adottato con un solo voto contrario.

RINNOVO DELLE CARICHE SOCIETARIE
Per intervento di rappresentanza da parte di un Comune Socio, in concomitanza con il quadro complessivo delle partecipazioni nei soggetti che erogano servizi pubblici sul territorio della Provincia e per effetto della necessità di migliori chiarimenti del recente disposto di legge in materia, è stato proposto il rinvio delle determinazioni a nuova assemblea da tenersi entro il 30 giugno p.v.

Il provvedimento è stato approvato all’unanimità e, pertanto, restano in essere in modalità di proroga gli organismi scaduti.

ASSEMBLEA STRAORDINARIA
In presenza del notaio dott. Michele Oggioni è stato sottoposto ai Soci il provvedimento già proposto nella precedente Assemblea dei Soci del 21 giugno u.s. finalizzato alla possibilità di riassetto delle quote di partecipazione dei Soci esistenti e di ingresso di nuovi Soci pubblici della Provincia di Lecco.

L’iter comporta la ricapitalizzazione della holding per un importo massimo di 500mila euro.

L’incremento della partecipazione e la costituzione di nuove partecipazioni è riferito al capitale sociale senza applicare alcun sovrapprezzo.

Sono pervenute preliminarmente tre manifestazioni di interesse per l’incremento della partecipazione da parte dei Comuni già Soci e cinque richieste di ingresso nuovi Soci.

L’attuazione del disposto è affidata al notaio.

Il progetto di riassetto delle quote è stato sottoposto all’approvazione dei Soci presenti con il requisito della maggioranza qualificata (parere favorevole dell’80% delle quote societarie).  La mozione è stata approvata all’unanimità con quota superiore al requisito
minimo previsto.

Pubblicato in: Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .