LE ASSOCIAZIONI (O QUASI):
I VOLONTARI COL NASO ROSSO
DI “VERONICA SACCHI”

chiara gentile2

LECCO– Ogni settimana parliamo di associazioni o gruppi che stanno per diventarlo. Se volete raccontare le vostra esperienza scriveteci a redazione@www.lecconews.news.

Questa settimana abbiamo intervistato Chiara Gentile, Coordinatrice dell’attività di Volontariato e Responsabile della Comunicazione dellAssociazione Veronica Sacchi.

Chi siete?
AVS-Associazione Veronica Sacchi è un’associazione di giovani volontari clown. Da quasi 15 anni realizza corsi di introduzione e formazione per giovani volontari clown-dottori e porta il sorriso in situazioni di disagio e sofferenza. Nel corso degli anni ha operato in forma volontaria e non retribuita in ospedali, case di riposo, centri per disabili, carceri, missioni di supporto all’estero e in molti altri contesti dove il disagio sociale, provocato dalla malattia o da contesti socio-politici complessi, richiedeva e richiede l’intervento della figura del clown dottore.

Ad oggi conta circa 100 volontari distribuiti sulle varie strutture che quotidianamente visita fra Milano e provincia, Lecco e provincia. La sede operativa dell’associazione è a Milano in zona Precotto.

san paoloCosa fate?
La creatività e l’entusiasmo del gruppo formatosi ha dato il via a grandi e piccoli eventi in collaborazione con il territorio: due eventi presso l’ospedale Manzoni (“Peso, Forma e Fantasia” nel 2012 e “La nascita di un clown” a maggio 2015); lo spettacolo i “Promessi Clown” nel 2013/2014 dedicato ai più piccoli, la turnè ha toccato Olginate, Chiuso, Colico, Linzanico, Villa San Carlo e Lecco. L’idea alla base di queste eventi è sempre stata quella di regalare un pomeriggio all’insegna dell’allegria e del buonumore raccontando, attraverso la comicità e la semplicità del clown, il valore del sorriso e della figura del clown dottore.

Il 2015 ha regalato anche altri eventi: l’aperitivo “All You Can Clown” e fra qualche giorno, precisamente il 24/25 e 26 Lulgio, “Patchugo”, un festival musicale di 3 giorni in collaborazione con altre due realtà di volontariato del territorio che si svolgerà nella frazione di San Zeno ad Olgiate Molgora.

Quando siete nati?11334050_10205319806368645_7675473947583391886_o
Il 26 dicembre 2000 Veronica Sacchi, giovane ragazza di non ancora 18 anni, perde la vita in un grave incidente d’auto.
I suoi genitori, Ettore e Claudia, decidono di trasformare questo momento difficile in un’azione generatrice di sorrisi, aprendo un’associazione dedicata alla loro figlia Veronica. A sostenere questo sogno, un gruppo di amici, che diventeranno i 12 soci fondatori.
È il 6 aprile 2001 quando Associazione Veronica Sacchi prende ufficialmente vita.

chiara gentileTutti gli anni l’associazione organizza un corso per formare nuovi volontari nella  sede di Milano e ogni due anni a Lecco per rinforzare il gruppo che segue le strutture lariane.
Dal 2003 AVS è infatti attiva anche a Lecco e attualmente svolge il proprio servizio presso l’ospedale Manzoni nei reparti di pediatria ed ortopedia pediatrica, presso l’istituto Nostra Famiglia (Bosisio Parini) organizzando dei pomeriggi di intrattenimento coi bambini ricoverati nella struttura e presso le case di Riposo di Olgiate Molgora e Airoldi e Muzzi di Lecco. 

Nel 2011, proprio per supportare il gruppo di volontari attivo sul territorio, è stata organizzata la prima edizione de “I promessi clown – questo corso s’ha da fare”: corso di formazione rivolto specificatamente ai giovani di Lecco e provincia. Ad aprile 2013 è partita la seconda edizione del corso formando 20 nuovi volontari e la terza ha preso il via proprio nella primavera del 2015.

Come è nata questa passione?
albaniaQueste alcune parole della nostra presidentessa Claudia che descrivono bene cos’ è AVS:
“AVS  é stata fondata da me e da Ettore, nel 2001 con l’intento occulto di accogliere i giovani che, tanto spesso nei momenti più delicati del loro percorso per diventare adulti, si trovano disorientati in un mondo troppo concentrato a produrre profitto per accorgersi delle loro difficoltà, e l’intento palese di far emergere il loro clown attraverso la formazione alla clown terapia affinché ne scaturiscano dei volontari clown del buonumore.

In questi tanti anni di attività di formazione AVS ha raggiunto il suo obbiettivo palese di portare, attraverso l’attività dei suoi volontari, il sorriso nelle tante situazioni dolorose in cui i nostri ragazzi intervengono ( ospedali pediatrici,case di riposo per anziani, centri per disabili,carceri ), e ha raggiunto il suo obbiettivo occulto di fare di loro degli adulti consapevoli e attrezzati per affrontare il percorso della vita.”

Ad oggi AVS ha formato più di 500 ragazzi, alcuni sono ancora fra le fila di AVS come volontari Clown Dottori, altri hanno preso altre strade senza scordare mai l’esperienza di vita vissuta in associazione.

31.05.2015 - Manzoni Lecco (31)

Cosa consiglieresti a chi si avvicina per la prima volta al vostro gruppo?
Avs è sempre alla ricerca di giovani desiderosi di mettersi in gioco indossando i panni del clown dottore. Non serve avere esperienze pregresse in ambito artistico o di volontariato ma la voglia di farsi coinvolgere in un percorso di crescita lungo un anno.
Siamo infatti convinti che ridere è una cosa seria. Bisogna essere preparati a farlo. Per questo organizziamo dal 2002 corsi di formazione per volontari clown dottori, tramite i quali passare ai giovani gli strumenti necessari per essere supporto reale in situazioni di disagio fisico e psicologico.

Uno degli obiettivi del clown dottore è infatti, quello di creare un momento di sollievo e sospensione durante il quale interagire con la parte sana di un bambino ospedalizzato, di un anziano, un disabile o di chiunque stia attraversando un momento di fragilità e malattia.
Il corso di formazione è la porta di accesso alle attività di volontariato con AVS ed è rivolto a un gruppo di 20 giovani tra i 16 e i 35 anni ed è totalmente finanziato dall’associazione.

Quali sono i vostri progetti futuri?
110625 Don Orione-4036Il 24, 25 e 26 luglio saremo appunto a Patchugo.
Tre giorni di festa in collaborazione con il Comune di Olgiate Molgora ed un programma ricco di iniziative per ricordare l’amico Andrea Longo, scomparso, proprio come Veronica, in un tragico incidente. Un evento di beneficenza e di impegno sociale che quest’anno vede il coinvolgimento di tre realtà di Associazionismo giovanile a cui andrà l’intero ricavato dell’evento.
Si apre venerdì 24 luglio con i Meneguinnes e il loro folk a cavallo fra suoni irlandesi e statunitensi spalleggiati dai The Gaelleon.
Sabato 25 brillantina e pois dominano la scena per un tuffo nei favolosi anni ‘50. Un beauty corner per un vero make up rockabilly e Slick Steve and the gangster.
Domenica, a conclusione del festival, pranzo sociale a prezzo popolare, l’invasione colorata di Apokas Paintball che attraverso polverine colorate spruzzate sulla folla darà vita al “Color Party”, il live dei Fratelli Calafuria e il loro rock alternativo accompagnati dai brianzoli The Mexican Chilly Funeral Party. Il tutto accompagnato da un’area ristoro con un ricco menù adatto a tutti i palati, ottima birra artigianale, cocktail ed incursioni speciali.
Tutte le serate sono a ingresso libero e il ricavato dell’evento sarà totalmente devoluto a favore dei progetti di Associazione Veronica Sacchi Onlus, Bang e Mondeco Onlus.

associazione veronica sacchiL’1 e il 2 agosto saremo invece presso il Polo Territoriale di Lecco del Politecnico di Milano per il tradizionale evento dedicato ai mattoncini LEGO(r) organizzato da IT-LUG.
L’evento annuncia già nuovi record: gli espositori accreditati sono già 140 (ben 10 in più dello scorso anno, che fu già da record) e le nazioni rappresentate, oltre all’Italia, sono Germania e per la prima volta Francia e Croazia.
Inoltre l’evento occuperà una seconda ala del Politecnico oltre a quella già utilizzata lo scorso anno e per la prima volta in assoluto LEGO Italia parteciperà all’evento in prima persona con un attività rivolta ai ragazzi che verrà annunciata nei prossimi giorni. AVS sarà presente con i propri clown volontari per animare con ancor più colore queste magiche giornate e per raccogliere fondi a favore dei propri progetti.

Chiara Vassena

SCHEDA

Nome: Associazione Veronica Sacchi
Luogo: Via Luigi Guanella, 11, Milano
Anno di fondazione: 
Tipologia: Volontariato
Associati: 100
Contatti: info@veronicasacchi.it  – 02/27000276 – www.veronicasacchi.it  – FB: AVS-ASSOCIAZIONE VERONICA SACCHI

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, Associazioni, Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati