LE ASSOCIAZIONI (O QUASI):
QUESTA SETTIMANA “LECCO100”

LECCO – Ogni mercoledì parliamo di associazioni o gruppi che stanno per diventarlo. Se volete raccontare le vostra esperienza scriveteci a redazione@www.lecconews.news.

Questa settimana, in vista dell’imminente lancio del master 2015, abbiamo intervistato Angelo_BelgeriAngelo Belgeri, presidente di Lecco100.

Chi siete?
L’Associazione di promozione sociale Lecco100 nasce nel 2010 per favorire la crescita culturale del territorio e la diffusione dei valori morali della tradizione lecchese, offrendo un master gratuito di formazione comportamentale e manageriale a giovani talenti e gestendo una rete di responsabilità sociale d’impresa a cui partecipano imprenditori e manager. Per formare giovani talenti manageriali, e per creare nuovi presupposti per fare impresa, abbiamo coinvolto un gruppo imprese del territorio che hanno raggiunto il centenario di attività o una lunga esperienza. Lecco 100 è dunque nata per creare progetti e far lavorare insieme istituzioni, aziende e giovani talenti nel costruire il futuro del territorio lecchese.

MASTER LECCO100 gruppo con docentiCosa fate?
Il nostro obiettivo è quello di dare ai giovani gli strumenti per esprimere al meglio le loro potenzialità, affinché possano avvicinarsi con maggior sicurezza al mondo del lavoro. Il nostro intento è però anche quello di trasmettere i valori condivisi e la cultura del fare, propri del tessuto economico lecchese. Come?
Per 4 mesi e mezzo, in un giorno alla settimana, quelli che abbiamo individuato come giovani talenti, partecipano ad un’esperienza formativa che rappresenta un’assoluta unicità sul territorio lecchese: in primo luogo perché basata su un ideale di assoluta gratuità, non è infatti previsto un costo di iscrizione e nemmeno l’acquisto di alcuna dispensa o libro. Inoltre la metodologia didattica prevede un grosso coinvolgimento dei ragazzi attraverso lezioni tenute da formatori professionisti su svariati temi di concreta utilità (mappe mentali, gestione del tempo, saper sostenere un colloquio, scrivere un curriculum, la conciliazione famiglia – lavoro, la responsabilità sociale…) che si alternano a giornate di stage in aziende lecchesi di lunga data e alle “lezioni pillola”. Le prime hanno l’obbiettivo di consentire ai giovani una visione più diretta del mondo aziendale nelle sue varie dimensioni, le seconde permettono un confronto ancor più diretto con imprenditori e manager di successo che, in momenti di incontro privilegiati, oltre a portare le proprie competenze, condividono gli ingredienti della quotidianità lavorativa: passione, determinazione, problemi, errori, soluzioni, tenacia, coordinamento, crescita, studio ecc.ecc.

In questo modo, permettendo ai ragazzi di “fare” e mettersi in gioco sul serio,  nel corso degli anni abbiamo attivato diversi percorsi: ad esempio alla Casa Don Guanella di Lecco, che si occupa dell’accoglienza di minori, abbiamo messo a disposizione le conoscenze di un nostro studente per la creazione dei centri di costo, ma anhce con l’Asl di Lecco, che ha attivato un tirocinio formativo in cui i giovani sono coinvolti in tre diverse aree di intervento: rete offerta conciliazione, visibilità rete d’offerta sociale e socio-sanitaria, costi Unità d’Offerta. Organizziamo anche conferenze, momenti formativi e manifestazioni di vario genere: nel 2013, ad esmepio, abbiamo tenuto un evento di solidarietà intergenerazioneale in cui i nostri studenti hanno aiutato i disoccupati over 50 nella creazione di un profilo Linkedin.

Quando siete nati?EgidioRiva
Questo progetto è nato nel 2010 ma affonda le sue radici nel 2006. Durante il convegno promosso in occasione dei cent’anni dell’Airoldi & Belgeri ho posto una domanda a tutti i convenuti: «Cosa possiamo fare oggi per essere ragionevolmente certi di essere della partita anche domani?» Io ho una sola risposta: investire sui giovani.
Il convegno era intitolato “Etica – comportamento – servizio” e aveva per obiettivo la creazione di un master comportamentale di management da offrire gratuitamente ai giovani: siamo dunque riusciti a far partire dei corsi di formazione dove ogni responsabile aziendale ‘pagava’ con una quota la partecipazione di un giovane.
Il progetto era ben strutturato, ma dopo due anni e mezzo e 9 master era arrivato il momento di riflettere per poter ulteriormente progredire.
In seguito ad una pausa di un anno e mezzo, nel 2010 abbiamo capito come procedere: avremmo allargato il progetto creando una squadra e un’ associazione no – profit, Lecco 100, che avrebbe supportato annualmente un master di altissimo livello, riconosciuto da una “certificazione territoriale”. Inoltre, al sogno nel cassetto di aiutare i giovani si univa quello di formare un tavolo , un laboratorio d’idee di alcuni imprenditori con aziende del territorio con almeno cent’ anni di storia. Questo fu il punto di partenza: trovare le esperienze centenarie del territorio, ma non solo imprese: volevamo infatti dare un quadro complessivo di tutte le componenti di una società, per garantire una mappa dei valori del territorio riconoscibile e fedele, non limitata al mondo dell’imprenditoria. Abbiamo così trovato tante esperienze centenarie: i pompieri, l’ospedale, la scuola, la Canottieri, la Croce Rossa , il CAI , l’asilo…Cosa testimoniano? Qual’è il segreto dietro il loro perdurare nel tempo? Abbiamo dunque cercato i valori che stanno dietro a ciascuna di queste esperienze, rendendoli visibili e proviamo a trasmetterli a quelli che potrebbero essere i fautori di future esperienze centenarie di successo.

Piero_Guasco_LeadershipOvviamente tutto si può migliorare: il nostro master infatti non è statico ma, nel corso degli anni, si aggiorna anche in base alle richieste della società e dei nostri studenti. Così nel 2011 abbiamo introdotto un unico docente e numerosi imprenditori e tutor ospiti a favore dei dieci ragazzi presenti, nel 2012 abbiamo moltiplicato il coinvolgimento del territorio, portando in aula trenta persone fra imprenditori, tutor e docenti che potessero condividere la loro esperienza con i ragazzi, nel 2013 abbiamo inserito un terzo percorso per insegnare ai giovani a lavorare in gruppi, attraverso attività di analisi e proposte di soluzione dei problemi reali di un’azienda, scegliendo inoltre un tema che faccia da filo conduttore. Dal 2013 abbiamo anche attivato percorsi di formazione permanente con cui è data la possibilità ai giovani che hanno partecipato ai master Lecco100 di prendere parte alle lezioni che trattano argomenti non affrontati in aula perché di nuova introduzione; questo permette ai ragazzi di rimanere sempre aggiornati, evitando la carenza di formazione offerta dalle aziende. Nel 2014 l’età media è stata intorno ai 27 anni, con una prevalenza di laureati e laureandi in area umanistica e un gruppo di uomini e donne numericamente equilibrato: il tema scelto è stato quello della “dignità”.

Come è nata questa passione?foto1-1024x768
Io sono un imprenditore in una piccola realtà famigliare con 104 anni di storia, per tanti anni sono stato capo scout e responsabile della Caritas Parrocchiale. Queste esperienze hanno favorito l’appassionarmi alla dimensione sociale, il mio entusiasmo e l’amore per la vita completano il tutto.
Da sempre infatti ho cercato di impegnarmi per migliorare le cose, in diversi settori: da presidente di Categoria delle ferramenta ed utensileria della Provincia di Lecco a membro del comitato tecnico dell’Ecomuseo dei monti e dei laghi briantei presso l’ente Provincia di Lecco, a imprenditore e referente per le reti d’impresa, collaborando con l’unità di crisi sui posti di lavoro in Provincia di Lecco.

Cosa consiglieresti a chi si avvicina per la prima volta al vostro gruppo?
Noi crediamo nella filosofia della positività: ci soffermiamo su valori positivi, senza fare paragoni e generalizzazioni, specchio della superficialità. Cerchiamo di valorizzare invece gli esempi positivi, le situazioni che uniscono, le esperienze che possono essere di esempio. In linea con questo pensiero, i ragazzi che scegliamo per partecipare al master devono essere persone che hanno già un atteggiamento positivo nei confronti della vita e vogliono accrescere il loro potenziale: motivati e desiderosi di confrontarsi, affamati, liberi da pregiudizi e desiderosi migliorarsi. Insomma veri talenti che costituiscono il nostro futuro.

Le aziende possono contattarci per fare da sponsor, ma cerchiamo anche nuovi soci: per far parte dell’associazione in questo senso, invece, la quota richiesta è di 50 euro all’anno che ci servono per sostenere le nostre attività e mantenere gratuito il master: aumentando il numero di soci, aumenteremo il numero di progetti.

20140214_112819-300x225Quali sono i vostri progetti futuri?
Lecco100 vuole garantire il perpetuarsi di una tradizione di esperienze di uomini di successo attraverso progetti indirizzati ai giovani, rivolti quindi al futuro di questa storia centenaria. Auspichiamo il continuo aumento della rete di responsabilità sociale d’impresa che si realizza attraverso il sostegno fattivo al progetto. Parliamo di sponsor, Tutor, manager, formatori, imprenditori..stiamo raccogliendo ulteriori elementi di crescita, giovani e formatori anche all’estero. Il contesto economico dimostra che oggi a Lecco abbiamo bisogno di giovani responsabili e capaci di dare risposte ai problemi, che sappiano raccogliere le sfide del presente e quelle del futuro, apportando valore aggiunto ad un territorio che ha ancora tanto da dare. Questo è l’obiettivo che ci siamo dati negli anni del nostro impegno sociale e con soddisfazione noto che i risultati stanno venendo alla luce: continueremo quindi con nuovi eventi e le nuove edizioni dei master. A questo proposito sono aperte le iscrizioni al Master gratuito Comportamentale di Management “Competenza, Convinzione, Cuore” per la gestione delle risorse in azienda, anno 2015. Il tema di quest’anno sarà “Il Viaggio”: che è in primo luogo il viaggio della vita, ma anche l’esperienza lavorativa all’estero. Vogliamo trattare questo tema perché i ragazzi intervenuti al master precedente hanno vissuto gli elementi del master come un percorso di arricchimento funzionale al raggiungimento dei loro obiettivi personali. Abbiamo percepito che questi ragazzi sono predisposti ad affrontare la precarietà lavorativa come normale e considerano per questo fondamentale andare all’estero. Questo ci ha convinti della necessità di affrontare il tema del viaggio per evidenziarne il possibile percorso.
Chi vuol saperne di più e avere un assaggio delle tematiche affrontate imagesdurante il corso può partecipare alla fiera “Young – Orienta il tuo futuro”, la 7^ edizione dell’evento ingresso gratuito dedicata all’orientamento scolastico, universitario e professionale che si terrà presso il Centro fieristico Lariofiere di Erba nei giorni 27 – 28 – 29 novembre. Oltre al nostro stand troverete dei momenti Formativi, liberi e gratuiti, tenuti dal nostro responsabile della didattica  Alessio Sperlinga, su diversi temi: “Strumenti per apprendere: Le Mappe Mentali” Sabato 29 ore 9,00 – 9,45; “Strumenti per competere: Linkedin” Sabato 29 ore 10,00 – 10,45; “Metodi per gestire il Tempo: identificare le proprie priorità” Sabato 29 ore 11,00 – 11,45.

Chiara Vassena

SCHEDA
Nome: Lecco100
Luogo: Lecco, via Digione 7
Anno di Fondazione: 2010
Tipologia: Formativo – culturale
Soci: 50
Contatti: www.lecco100.itwww.facebook.com/pages/Lecco100www.linkedin.com/company/lecco100 – info@lecco100.it – 0341-363034

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, In vista, Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .