LECCO, IL CONTRASTO AL GIOCO
D’AZZARDO PATOLOGICO
PARTE DAI CIRCOLI RICREATIVI

LECCO – In raccordo con il piano locale GAP Gioco d’azzardo patologico e Ats Brianza, e con altri progetti in atto finanziati da Regione Lombardia, il Circolo Cooperativo Libero Pensiero sta realizzando azioni di contrasto al Gioco d’Azzardo Patologico in collaborazione con il Comune e con l’Ambito di Lecco. L’obiettivo è quello di proporre una serie di iniziative finalizzate a sensibilizzare, informare, formare la popolazione sulla tematica del Gioco d’azzardo, consolidando e potenziando le azioni in stretta connessione con i vari soggetti territoriali e i Servizi di cura della Asst.

Sono stati individuati come centralità del progetto i Circoli ricreativi laici e parrocchiali che, tra l’altro, dopo anni di capacità aggregativa, pur vivendo in questo tempo una forte crisi di senso e sostenibilità, hanno continuato nella scelta virtuosa di essere liberi dal gioco d’azzardo, senza slot machine, dimostrando un forte senso civico.

Si vuole così, proprio attraverso la promozione/valorizzazione di alcuni luoghi significativi del territorio, promuovere il benessere dei cittadini, con particolare attenzione verso le persone più a rischio. In particolare si vuole rivolgere l’attenzione ai giovani e agli anziani con iniziative di sensibilizzazione attraverso la promozione del valore del gioco positivo proprio dentro i luoghi del passatempo e del divertimento come i circoli e la Casa di Quartiere.

Sono stati programmati anche alcuni eventi rivolti alla popolazione in generale per conoscere meglio e approfondire la tematica. Verrà proposto anche un momento formativo rivolto ai gestori dei circoli di quartiere e ai volontari delle associazioni che si occupano a vario titolo di tematiche sociali e che già sono parte della rete di altri progetti in atto. Sarà data particolare enfasi alle azioni finalizzate ad aumentare consapevolezza del fenomeno portando i proprietari e i gestori dei locali a scelte virtuose di senso civico e a quelle che possono favorire una maggiore conoscenza dei Servizi territoriali che si occupano di prevenzione e cura.

A tal fine proprio in questi giorni si sta distribuendo materiale informativo consistente in tovagliette sottopiatto e bustine di zucchero con logo no slot e il numero di telefono dei servizi Asst deputati alla cura del GAP. Le bustine di zucchero saranno distribuite anche nel bar dell’ospedale di Lecco. Successivamente verranno applicate nei locali no slot vetrofanie specifiche.

Nel mese di maggio presso la Casa di Quartiere a Laorca, sarà proposta una giornata di riflessione e di giochi creativi in collaborazione con le Associazioni LarioLudens e Gli amici di Pedro.

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Hinterland, News, Sanità Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .