LECCO, PAURA IN STAZIONE:
AGGREDISCE E RAPINA 2 RAGAZZE.
ARRESTATO DALLA POLFER

polizia arrestoLECCO – Ieri sera, intorno all’una, il personale della Polfer di Lecco ha arrestato un cittadino marocchino del’93, senza fissa dimora e irregolare sul territorio, per rapina ai danni di due ragazze, rispettivamente una cittadina boliviana di 24 anni e una italiana di 17.

Le due giovani sono scese dal treno in arrivo da Milano poco prima dell’una e si sono incamminate in direzione di via Cavour. All’altezza di Piazza Diaz hanno notato un individuo sospetto che le stava seguendo. Il malvivente, improvvisamente, ha aggredito la più grande spingendola contro un’auto e cercando di rubarle il telefono cellulare ma la ragazza, prontamente, ha passato l’oggetto all’amica, riuscendosi a liberare. Il ladro, allora, si è avventato sulla minore facendola cadere a terra, strappandole il telefono di mano e fuggendo via. Le due vittime, spaventate, hanno chiesto aiuto a una pattuglia della Polfer in servizio nello scalo ferroviario e i due agenti, insieme alle donne, si sono messi subito alla ricerca del malfattore.

Lo hanno trovato e riconosciuto nel sottopasso della stazione e lo stesso, alla vista dei poliziotti, ha provato a scappare senza riuscirci perché è stato messo in manette dopo circa 200 metri di corsa. L’uomo, con precedenti specifici, è risultato anche colpito da un ordine di espulsione a firma del questore di Bergamo, datato 15 febbraio 2016.

Nella mattinata di oggi, con rito direttissimo, lo straniero è stato condannato alle pena di anni uno e mesi sei di reclusione, con i benefici di legge. Essendo irregolare, nei suoi confroni è stato adottato il provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

 

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati