LECCO/INDIANI DISCRIMINATI
ALL’AGENZIA DI CONSULENZA.
BRIVIO: “INGIUSTO E PERICOLOSO”

Virginio Brivio bis sindaco fasciaLECCO – “Iniziativa radicalmente non condivisibile“, così si esprime il sindaco Lecco Virginio Brivio in merito alla decisione di un’agenzia di consulenza della città di non lavorare con cittadini indiani sino a che i marò Latorre e Girone non saranno di nuovo in libertà.

Una vicenda raccontata da Lecconews.LC e rilanciata dai media nazionali anche per la modalità: un cartello affisso all’ingresso degli uffici col chiaro messaggio “Questa azienda non assumerà personale di nazionalità indiana finché i nostri soldati non verranno liberati”.

Non trovo giusto si pensi di poter far pagare alle persone le conseguenze di tematiche come quella dell’inaccettabilità del prolungarsi della detenzione sostanziale dei marò. Si tratta di problemi tra istituzioni ed alle istituzioni spetta il compito di risolvere. Nel caso specifico non posso che non condividere nel modo più radicale questa scelta insieme al principio per cui ognuno possa fare da sé le proprie rivendicazioni. Sarebbe un precedente pericoloso anche sotto il punto di vista delle conseguenze concrete“.

Il comune purtroppo non può intervenire perché le licenze per queste attività non sono di nostra competenza ma sono rilasciate direttamente dal ministero del Lavoro – conclude Brivio-. Auspico un intervento nei tempi più veloci possibili e mi muoverò in questo senso“.

C.C.

 

marò indiani ok

AGENZIA LECCHESE RIFIUTA 
DI ASSUMERE INDIANI “FINCHÈ 
I MARÒ NON SARANNO LIBERATI”

 

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .