LECCO/PROFUGHI ACCAMPATI
LA PREFETTURA: “LAVORIAMO
PER RISOLVERE IL PROBLEMA”

simeone stefano 2pLECCO – La storia del gruppetto di migranti accampati fuori dal vecchio tribunale di Lecco è già nota alla Prefettura. E i funzionari di corso Promessi sposi stanno già lavorando per sistemare la situazione.

“Ogni persona straniera può fare richiesta di asilo politico – spiega il viceprefetto Stefano Simeone –, ma in questo momento non possiamo prendere in carico chiunque. Siamo in contatto diretto con il ministero dell’Interno per capire se anche loro fanno parte della quota stabilita nella gestione accoglienza. In questo caso infatti potremmo ospitarli, come abbiamo fatto in altre occasioni, per esempio con gli altri profughi che si erano accampati precedentemente nello stesso posto. In totale, finora, degli 866 richiedenti asilo politico presenti sul territorio, circa 80 sono stati accolti nelle strutture anche se non fanno parte del progetto Triton”.

La risposta del ministero dovrebbe comunque arrivare in questi giorni. “Non ci nascondiamo, è la Prefettura che deve intervenire per risolvere questo disagio e sicuramente lo faremo, ma prima vogliamo chiarezza da parte del ministero. Non ci sono profughi di serie A o di serie B, ma da novembre è iniziato anche il problema dei migranti via terra”.

 

LEGGI ANCHE:

RIFUGIATI_TRIBUNALE

STORIE DEI PROFUGHI ACCAMPATI
L’ORRORE DEI TALEBANI
E IL NAUFRAGIO SCAMPATO

18/01/2016
LECCO – “Abbiamo bisogno di aiuto, scappiamo dai talebani, loro sono matti e uccidono tutti, non gli interessa niente”. Mentre ci raccontano …
migranti lettera 4 ok

SUL MARCIAPIEDE DA GIORNI
E I MIGRANTI SCRIVONO
AL GIORNALE LOCALE

18/01/2016
LECCO – Un gruppo di migranti sta vivendo da alcuni giorni accampato di fronte al cantiere del vecchio tribunale di Lecco. Nessuno ancora li avrebbe …

 

 

 

 

 

Pubblicato in: politica, Immigrazione, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati