LECCO/VIETATO FINO A SETTEMBRE
LO SPRECO DI ACQUA POTABILE

rubinetto senza acquaLECCO – Nell’ottica di un corretto e razionale utilizzo dell’acqua potabile distribuita dal pubblico acquedotto diviene indispensabile, nella stagione estiva di massimo consumo, limitarne l’impiego in relazioni agli usi impropri e comunque diversi da quelli attinenti alle necessità domestiche, igieniche e produttive, al fine di evitare disagi alla popolazione.

Alla luce della sensibile diminuzione del livello medio dei serbatoi che alimentano il Comune di Lecco, è stata emessa l’ordinanza che regolamenta il consumo di acqua potabile, limitandone l’uso in alcune ore della giornata, per evitare sprechi e garantire la fornitura per gli usi civili e domestici.

Nella sostanza, con decorrenza immediata e sino al 5 settembre, è fatto divieto alla popolazione residente o avente attività sul territorio comunale, di utilizzare tra le 17 e le 24 l’acqua potabile per usi diversi da quelli potabili e industriali e comunque di utilizzarla per l’irrigazione di orti e giardini, l’innaffiamento di aree verdi pubbliche e private, il lavaggio di spazi ed aree pubbliche e private, il lavaggio domestico di veicoli e mezzi analoghi, il riempimento di piscine e altri usi non essenziali.

A questo collegamento, il documento integrale: http://www.comune.lecco.it/index.php/atti-amministrativi/ordinanze-sindaco/2691-n-052-del-17-luglio/file

 

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati