LINEE LECCO, MURATORE:
“NON SONO INDAGATO
NELLA VICENDA ANM”

muratore lineelecco newLECCO – Renato Muratore, nuovo amministratore unico di Linee Lecco, si chiama fuori dalla vicenda di Anm-Azienda Napoletana Mobilità: “Io non c’entro nulla”. Il manager dichiara seccamente, ma cortesemente, di non aver mai ricevuto avvisi di garanzia. Circostanza che questo giornale non ha del resto mai affermato.

“L’inchiesta della Corte dei conti è partita da un’ispezione della Guardia di Finanza – spiega l’ex direttore generale della società campana –: un verbale è andato in Procura e uno alla Corte dei conti. Nelle indagini della Procura ci sono stati cinque rinvii a giudizio tra i miei colleghi, ma io sono stato giudicato estraneo ai fatti. Poi la Corte dei conti ha aperto un’inchiesta, che sta continuando  tuttora, ma non è di tipo penale”. La Corte dei conti sta continuando le indagini su un danno erariale arrecato alle casse della società campana pari a 3.926.000 euro.

Muratore smentisce anche di aver preso un milione e 100mila euro come liquidazione all’Anm: “Sono andato via con un preavviso di due anni e con meno di 500mila euro di liquidazione”.

Il nuovo manager è stato nominato alla guida di Linee Lecco dal sindaco Virginio Brivio nella giornata di lunedì. Fino a qualche giorno fa sedeva nel consiglio di amministrazione dell’azienda di Pescarenico, quando il presidente era Fausto Crimella.

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .