LUCA CAMERANO E IL BILANCIO
2016 DI A2A: CHIUSURA IN POSITIVO

L’amministratore delegato di A2A Luca Camerano conferma i tre anni di solida crescita presentando il bilancio aziendale del 2016: chiuso con più 224 milioni.

Una notizia che ha visto gli azionisti di A2A e lo stesso Luca Camerano entusiasti, considerando che il successo della società di energia elettrica è andata ben oltre le aspettative dell’iniziale piano industriale, con una produzione finanziaria totale di circa 3,4 miliardi di euro. Alle suddette buone notizie, che rappresentano il presente, si aggiungono anche i piani di espansione futura, che vedranno la società multi-utility A2A sempre più protagonista sul mercato.

Luca Camerano: confermato AD di A2A

Gran parte del merito di questo ultimo triennio di successi è da far risalire a Luca Valerio Camerano, eletto per la prima volta amministratore delegato di A2A nel 2014: in questi tre anni la strada percorsa non è stata certamente in discesa, ma i risultati conseguiti hanno consentito a Camerano di proseguire il suo lavoro di amministratore delegato, ottenendo un riscontro più che positivo durante l’ultima assemblea degli azionisti di A2A, che ha appunto confermato Camerano come AD della nota società di energia elettrica. Nello specifico, sono stati ridotti i debiti e in contemporanea aumentati i ricavi (e dunque i dividendi) e gli investimenti, considerando che A2A sta attualmente seguendo dei piani di espansione molto ambiziosi su più mercati energetici.

Un triennio di successi: non era scontato

TAVOLO UFFICIO LAVOROSin da i primi giorni di mandato l’obiettivo che si era prefissato Luca Camerano non era certo dei più semplici: ridurre il piano di indebitamento aziendale e condurre per mano la società di energia elettrica nel futuro, facendole dimenticare la governance ed un periodo non sempre luminoso. Eppure i risultati di questi tre anni hanno senza ombra di dubbio dato ragione a Camerano, al punto da consentirgli di continuare la sua mission. I numeri? La riduzione dell’indebitamento, l’abbattimento dei costi per ben 82 milioni di euro, ed un aumento del valore in borsa dei titoli di A2A pari al +69%. Normale, quindi, che si sia scelto di proseguire con lui, nelle veci di amministratore delegato.

Luca Valerio Camerano: l’uomo della provvidenza per A2A

Luca Camerano è stato un po’ l’uomo della provvidenza per A2A: da quando ha preso le redini della gestione della suddetta società, infatti, A2A è diventata una delle multi-utility più di successo nel settore dell’energia, nonché la numero uno in Italia. Ed è proprio per questa ragione che A2A e Luca Camerano proseguiranno insieme, per permettere alla società di crescere ulteriormente rafforzando la propria leadership in settori come ad esempio quello delle forniture gas. Rieletto lo scorso 15 maggio per un secondo mandato triennale, Camerano dovrà nuovamente occuparsi della gestione societaria avendo, come sempre, la possibilità di elaborare e di proporre al consiglio direttivo nuove idee.

Pubblicato in: News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .