VALMADRERA/L’UFFICIO GESTIONE TURISMO PROPONE UN CORSO
PER ACCOMPAGNATORI TURISTICI

VALMADRERA – L’Ufficio Gestione Turismo ugt valmadreradi Valmadrera ha presentato oggi un corso di formazione, patrocinato dalla Provincia di Lecco, per Accompagnatori Turistici, ossia quelle figure professionali che gestiscono gruppi di turisti italiani o stranieri, all’estero o in Italia, garantendo loro assistenza e fornendo le prime indicazioni sui luoghi visitati.

Si tratta di un supporto, uno strumento in più, per prepararsi all’esame di abilitazione necessario per l’esercizio di tale professione: “L’esame di abilitazione, fino ad oggi gestito dalla provincia, negli ultimi anni si è configurato infatti come uno dei più difficili con tassi di bocciatura altissimi.” spiega Debora Bonazzi dell’associazione: “I corsi promossi a livello nazionale, per aiutare gli aspiranti accompagnatori a districarsi in un vastissimo programma, hanno costi esorbitanti: in media dai 600 ai 1100 euro per 100 ore.”

Il corso proposto dall’UGT prevede invece un costo di 800 euro a fronte di 700 moduli, da 45 minuti ciascuno, dal lunedì al venerdì, dalle 18.30 alle 21.30, da settembre 2014 a giugno 2015. Le lezioni toccheranno diverse materie: dalla geografia mondiale, alla storia dell’arte, passando per informatica, comunicazione e aspetti legislativi. Vere novità, spesso assenti in altri corsi sono: l’enogastronomia italiana e le lingue straniere. Parte del corso sarà infatti dedicata allo studio dell’inglese, francese e spagnolo turistico, lingue che sono, secondo i dati della Provincia di Lecco, le tre più richieste nel nostro territorio, inoltre l’orale dell’esame di abilitazione prevede obbligatoriamente una prova di lingua straniera scelta dal candidato. “I docenti saranno professionisti del mondo del turismo e insegnati madrelingua, nel costo del corso è inoltre prevista la quota associativa. Ci sembrano numeri competitivi per una proposta didattica mirata e completa, anche secondo il parere degli esaminatori dell’esame di abilitazione a cui abbiamo illustrato il nostro programma.” precisa Luca Valtolina, presidente dell’UGT. Il corso si terrà nel Polo lecchese del Politecnico di Milano, in Via G. Previati, e prevede un numero minimo di iscritti, 40, e un numero massimo di 100 corsisti.

Anche se non sono ancora usciti i bandi che danno indicazioni sulle date dei prossimi esami, e nemmeno informazioni sull’ente, provincia o regione, che si occuperà della concessione dell’abilitazione, il patentino rilasciato ha valenza mondiale e rende dunque la professione particolarmente ambita: “Questa è una delle attività che abbiamo avviato per caratterizzarci nel nostro settore.” continua Valtolina “Proprio a luglio sono inoltre partiti dei corsi di lingue ‘sprint’ e per settembre ne partiranno di nuovi anche in altri ambiti, come quello informatico”.

 

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, In vista, Hinterland, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .