MANDELLO HA DATO L’ADDIO
A DON GIANNI GATTI

FUNERALI DON GATTI1MANDELLO DEL LARIO – L’intera comunità mandellese si è fermata mercoledì per dare l’ultimo saluto a don Gianni Gatti, storico parroco del Sacro Cuore fino al 2008 che, dopo un passato trascorso nella Diocesi di Como in qualità di rettore del Seminario, si era ritirato nella frazione di Rongio, dove era stato accolto con affetto dalla comunità.

A tributargli l’addio, in una chiesa gremita di fedeli e di autorità, c’erano ben tre vescovi e numerosi sacerdoti che si sono riuniti intorno alla sua semplice bara di legno adagiata a terra e adornata soltanto con un Vangelo e un cuscino di rose per prendere parte a una liturgia solenne, in latino, intervallata da molti canti come lui amava. “Caro don Gianni, tutti noi ti ricordiamo per l’impegno costante che dedicavi alla formazione di noi laici nel movimento dell’Azione Cattolica” ha commentato l’attuale parroco del Sacro Cuore don Pietro Mitta, affiancato nella celebrazione da monsignor Diego Coletti, Franco Festorazzi e Dante Lafranconi.

FUNERALI DON GATTI3“La presenza di tanti tuoi figli, parenti, amici e parrocchiani danno l’idea della profondità della stima e dell’affetto che la gente nutriva per te – ha affermato il vescovo durante l’omelia – Don Gianni era un uomo che tutti noi abbiamo conosciuto e siamo qui per ringraziare il Signore per avercelo dato, raccogliendo il dono e l’eredità spirituale che ci lascia. E’ stato un uomo che ha speso la vita seguendo il Signore con grande forza ed energia. Anche in Seminario i suoi interventi riuscivano a dare la svolta decisiva alle discussioni, a trovare la strada giusta. L’altro giorno, l’ultima volta che l’ho incontrato, mi sono trovato di fronte un fratello che stava cercando il Signore”.

In chiesa, oltre alla rappresentanza comunale con il vice sindaco Fabio Marcelli, erano presenti il Soccorso degli Alpini e il Gruppo Ana di Mandello. Al termine della messa, un lungo applauso ha salutato la salma, accompagnata al cimitero di Mandello, dove è stato tumulato, anche dai fratelli Clemente e Clara.

 

 

 

Pubblicato in: Lago, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti