LITE A MANDELLO, L’AVVOCATO:
“SALDANO SI E’ RESO CONTO
DELLA GRAVITA’ DEL SUO GESTO”

MANDELLO DEL LARIO = VIA BATTISTI 1/A - GIUSEPPE SALDANO , 73 ANNI , FERISCE A COLTELLATE IL GIOVANE ILEAN MERLO , 22 ANNI , DI MILANO , REO DI AVER PARCHEGGIATO DAVANTI AL PORTONE DEL PALAZZO DOVE VIVE L' ANZIANO  - CARDINI - 17-7-2014LECCO – Come anticipato ieri, il 73enne Giuseppe Saldano è comparso a Lecco davanti al giudice Gianmarco De Vincenzi per rispondere di lesioni aggravate – accusa derubricata dal Sostituto Procuratore Cinzia Citterio rispetto al tentato omicidio ipotizzato inizialmente.

Il pensionato giovedì aveva colpito a un fianco con un falcetto Ilean Merlo, giovane milanese, al termine di un diverbio: secondo l’anziano il 21enne avrebbe parcheggiato male la sua auto davanti all’abitazione di Saldano in via Cesare Battisti.

Ieri si è avvalso della facoltà di non rispondere su consiglio del proprio avvocato Tatiana Balbiani, che ha chiesto poi un rinvio per valutare gli atti a carico del suo assistito. “Si è reso conto della gravità del suo gesto – ha detto il legale dopo l’udienza – un gesto dettato dall’esasperazione per la mancanza di parcheggi nella sua via, fatto che dura da molto tempo”.

Intanto Saldano, calabrese di origine, sposato e padre di due figli, resta agli arresti domiciliari. Il ferito rimane sotto osservazione ma fortunatamente è fuori pericolo malgrado il taglio di 20 centimetri al fianco che ha reso necessari ben 60 punti di sutura. La madre del giovane è comparsa a sua volta in tribunale per costituirsi parte civile nel procedimento.

 

 

 

Pubblicato in: Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati