MATRIMONIO LARIO RETI-ACSM?
LA LEGA: “DENARO LECCHESE,
MA TARIFFE A +300% E DIVIDENDI”

lega presidio migranti flavio nogaraLECCO – Matrimonio Lario Reti e Acsm? Ciò che fino a ieri veniva sussurrato con… indiscrezioni… finalmente viene allo scoperto! Un’ operazione che forse a tavolino economicamente ha un senso, salvo necessaria verifica dei bilanci Acsm e degli effettivi patrimoni delle società, ma non scordiamoci che quella di Lario Reti è una ricchezza costruita anche sulle tasche dei cittadini Lecchesi.

Dunque il bilancio consolidato 2015 di Lario Reti Holding si è chiuso con un utile netto pari a 11,687 milioni di euro, 3 milioni sono stati distribuiti come dividendi, peccato che negli ultimi anni le tariffe idriche siano cresciute nel Lecchese più del 300%!

Bene, tutti contenti, tutti ad applaudire, pacche sulle spalle, magari premi di rendimento, aumento degli incentivi, assunzioni inutili…

Tutto questo è folle! Se si tratta di una società pubblica che realizza questi utili non sta amministrando bene i servizi che gli sono stati affidati, o meglio il mandato dei cittadini agli amministratori pubblici è chiaro, è quello di gestire i servizi nel miglior modo possibile e nel modo più economico possibile, permettendo ai cittadini di pagare delle bollette più basse possibile. Se vengono realizzati utili del genere, utilizzando ogni anno la leva dell’aumento tariffario a due cifre con l’economia in deflazione, il mandato conferito dai cittadini non è stato rispettato, anzi è stato tradito.

Tutto questo con l’assenso, complice, della gran parte dei sindaci che non dice nulla per il comodo di ricevere qualche migliaia di euro di utile da utilizzare e qualche sponsorizzazione di manifestazioni “amiche” favorendo di fatto un sistema che si chiama tassazione occulta! I cittadini aprano gli occhi e comincino a tirare per la giacca i propri sindaci che stanno permettendo la svendita del nostro patrimonio pubblico! Negli ultimi anni le tariffe dell’acqua sono lievitate di oltre il 300%, questo con il controllo diretto dei nostri sindaci su Lario Reti, figuriamoci dopo! Per non parlare delle bollette del gas… L’unica soluzione? Al posto dei commercialisti mettiamo nei cda le casalinghe che conoscono meglio l’economia familiare…

E comunque amministratori PD calmi a cantar vittoria qui si passa in tutti i consigli comunali e noi metteremo sotto la lente d’ingrandimento la decisione di ogni sindaco affinché tutti i cittadini sappiano da chi sono amministrati…

Flavio Nogara
Il Segretario Provinciale di Lecco
Lega Nord – Lega Lombarda

 

 

Pubblicato in: politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati