MERCATO AGRICOLO A LECCO?
COLDIRETTI CONSEGNA A BRIVIO
300 FIRME CONTRO L’IMPASSE

MERCATO AGRICOLO PRODOTTILECCO – A firmare, in piazza, sono andati in trecento. I cittadini di Lecco, infatti, con questo appello promosso da Coldiretti svoltosi domenica 23 aprile, hanno chiesto formalmente alle istituzioni comunali di avere regolarmente in città il Mercato di Campagna Amica. 300 firme che verranno consegnate domani nelle mani del sindaco Virginio Brivio. La protesta, che ha visto coinvolti agricoltori e consumatori in piazza Garibaldi, ha avuto lo scopo di sollecitare il Comune nell’accelerare le procedure burocratiche affinché il mercato agricolo possa diventare un appuntamento stabile e settimanale per i cittadini lecchesi.

L’importanza di questa sottoscrizione — sottolinea la Coldiretti — ribadisce una volta di più il concetto, sostenuto in diverse occasioni dalla stessa amministrazione comunale, dell’importanza di un’alimentazione sana, corretta, e soprattutto rispettosa dell’impatto ambientale. Infatti, il mercato agricolo — che al momento risulta essere da un paio d’anni a questa parte precario, vista la mancanza di una calendarizzazione certa e di una location stabile — può essere considerato un vitale punto di riferimento per la spesa a chilometro zero. Tanto che nelle sole province di Como e di Lecco ci sono 10 mercati di Campagna Amica stabili, con 80 imprese agricole accreditate all’Albo Nazionale di Campagna Amica.

coldiretti trattori agricolturaNon solo — prosegue Coldiretti —: tale evento, rappresenta un patrimonio storico e culturale unico, dove è possibile conoscere e apprezzare le autentiche tradizioni enogastronomiche locali direttamente da contadini e allevatori che le hanno conservate da generazioni nelle campagne limitrofe, oltre che un luogo di socializzazione e di formazione. A testimonianza di ciò, come emerge da un’indagine svolta da Coldiretti nei mercati agricoli di Como e Lecco su un campione di 400 intervistati, 8 consumatori su 10 (79,7%) fanno la spesa al farmer’s market almeno una volta la settimana, mentre il 10,6% lo frequenta due volte al mese. In termini di potere d’acquisto, invece, per 6 consumatori su 10 (57,5%) la spesa media si aggira tra i 20 e i 40 euro; il 30,7% spende meno di 20 euro mentre l’11,8% spende una cifra uguale o superiore a 50 euro.

“L’importanza del Mercato di Campagna Amica — interviene Fortunato Trezzi presidente di Coldiretti Como Lecco — è testimoniata dallo straordinario numero di firme raccolte a sostegno di questa iniziativa che trova il suo fine nello stretto rapporto tra le tradizioni gastronomiche e alimentari di un territorio e la voglia delle persone di avere sulle tavole prodotti sani nonché ad impatto zero per l’ambiente”.

“Così — conclude la Coldiretti lariana — agricoltori e consumatori, con questa azione, hanno deciso di chiedere spiegazioni al Comune di quanto sta accadendo, per superare una volta per tutte l’impasse burocratico che sta bloccando l’avvio in tempi certi del mercato settimanale degli agricoltori di Coldiretti: un’iniziativa che si svolge già regolarmente in più di mille piazze d’Italia”.

 

 

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .