“M’ILLUMINO DI MENO”:
RISPARMIO ENERGETICO,
TUTTI I GIORNI È MEGLIO

Cara Lecconews, 

M’illumino di meno” è un’iniziativa consolidata per sensibilizzare il risparmio energetico e stili di vita più sostenibili.

Quest’anno la giornata nazionale è domani, 11 marzo.
Moltissimi Comuni, scuole, associazioni promuoveranno iniziative in tal senso.

Il tempo crudele della guerra spinge ora a promuovere più per una ragione di boicottaggio e di costi che di sensibilità energetica il risparmio di risorse perché importate dalla Russia è dall’estero.

Se si può risparmiare – e si può – è bene farlo tutto l’anno e non aspettare una maledetta guerra.

– Un maglione in più e un grado in meno è più facile a farlo che pensarlo.

– La riqualificazione energetica della propria casa e degli immobili pubblici, quest’ultimi decisamente vetusti e dispersivi anche a Lecco, è più complicato ma decisamente possibile.

– Un’ordinanza dei Sindaci che porta allo spegnimento delle insegne e vetrine dei negozi a una certa ora della sera (e della notte) è auspicabile.

– Come quella di un’alternanza dei lampioni pubblici, ove possibile anche con sensori, pur avendo già meritoriamente cambiato le lampadine a led, è un altro percorso da valutare.

– Per giungere, pianificando tempi e impegno amministrativo, a creare, promuovere, pianificare Comunità energetiche locali, ossia tra cittadini, Enti, attività, imprese che insieme producono, consumano e gestiscono energia elettrica ricavata da impianti di produzione rinnovabile.

– L’organizzazione e autorizzazione di fiere, ostello, sagre di rione o parrocchia, con un’esclusiva impronta eco è ora e tempo.

– La promozione, reale, della mobilità sostenibile sia con l’estensione della gratuità dei bus, da un giorno a settimana a fasce orarie, per progressivamente arrivare alla totale gratuità per tutti, è un’urgenza da mettere in programma, così come la promozione del car pooling per dipendenti comunali e incentivi per quelli privati, insieme a velostazioni, parcheggi dedicati e rastrelliere.

– Così come piccoli ma importanti accorgimenti per facilitare l’uso di bici e migliorare la sicurezza ciclopedonale: case avanzate ai semafori, tempistica degli stessi differente per i bici, corsie ciclabili, zone30 e accorgimenti per ridurre velocità, bici sui bus, urbanismo tattico… son a portata di volontà.

Queste son solo alcune, tra le tante, possibili soluzioni, che rendon concreta e reale la dimostrazione di volontà alla cura quotidiana della qualità della vita e dei consumi, e non come continua a succedere, uno spot di un giorno, con il Palazzo del Comune al buio e un presidio con la torcia in Piazza per la giornata nazionale di “M’illumino di meno”.

Paolo Trezzi

 

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Cultura, Economia, Lettere a LeccoNews, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati