MOBBING DI MASSA IN GILARDONI:
SLITTA L’UDIENZA, MA TUTTI
GLI INDAGATI SARANNO IMPUTATI

gilardoni-cristina-270x272LECCO – Udienza lampo quella di ieri sul presunto “mobbing di massa” alla Gilardoni Raggi X di Mandello. Come previsto lo sciopero dei legali ha fatto sì che l’incontro con il gip Paolo Salvatore servisse solo a cercare una nuova data, riprenderà quindi il 19 luglio prossimo il dibattimento.

C’è però una novità. I sei indagati sono nel frattempo diventati imputati, una differenza di sostanza – spiega Il Giorno – che conferma che le prove raccolte dagli agenti della Squadra mobile durante le indagini hanno per la Procura della Repubblica una fondatezza tale da richiedere il rinvio a giudizio dei coinvolti.

Tra gli imputati spiccano l’ex presidente e socia di maggioranza Maria Cristina Gilardoni e l’ex direttore del personale Roberto Redaelli, accusati di maltrattamenti e lesioni nei confronti di una cinquantina di dipendenti. Con posizioni assai meno gravi risponderanno in Tribunale il socio di minoranza Andrea Ascani Orsini (mancata osservanza delle norme di sicurezza aziendale), Alberto Comi, consulente dell’azienda senza averne titolo e i medici dell’azienda Stefano Marton e Maria Papagianni (mancata vigilanza).

 

 

Pubblicato in: Città, Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .