MOZZONI CRESPI E GARAVINI
VINCONO IL PREMIO MANZONI

Giulia Maria Crespi_ © FAI - Fondo Ambiente ItalianoLECCO – E’ stato consegnato a Giulia Maria Mozzoni Crespi il premio letterario Alessandro Manzoni alla carriera. La fondatrice del Fai, impegnata da decenni nel sociale, è stata premiata ieri pomeriggio all’Auditorium della Casa dell’Economia.

“Nella sua lunga attività nel campo dell’imprenditoria e della cultura ha dato lustro al Paese” si legge nella motivazione della giuria presieduta dal giornalista e scrittore Matteo Collura. Crespi succede nell’albo d’oro del Premio alla Carriera a Umberto Eco, Ermanno Olmi, Luca Ronconi, Mario Botta, Emanuele Severino e Paolo Conte.

Premiata anche Fausta Garavini, autrice di “Le vite di Monsù Desiderio”, a cui è andato il premio al romanzo storico.

garavini fausta“Il romanzo dà voce all’incerta biografia di un pittore del Seicento che esercitò il suo magistero, tra Roma e Napoli, nella pittura di architetture fantastiche, abitate da fantasmi inquieti e da sinistri presagi – è la motivazione della giuria –. Una scrittura precisa ed elegante, nella quale convergono la finezza della studiosa e l’esperienza della grande traduttrice, ci restituisce un’intensa riflessione sull’età che affascinò lo stesso Manzoni, e ci ripropone insieme l’attualità del romanzo che sa farsi interprete della grande storia attraverso il filtro dell’invenzione”.

 

Pubblicato in: Cultura, Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .