MUSICA E CURA, CONCERTI
IN OSPEDALE APERTI A TUTTI

LECCO – L’ospedale “Alessandro Manzoni” di Lecco entra a far parte dell’iniziativa nazionale “Donatori di Musica”, una rete di musicisti, medici e volontari, nata nel 2009 per realizzare e coordinare stagioni di concerti negli ospedali. L’esperienza emotiva ed umana dell’ascolto della musica dal vivo è un diritto di tutti, e in particolare di chi si trova ad affrontare situazioni critiche.

“Musica negli Ospedali” è una rassegna di sei concerti nell’aula magna del nosocomio lecchese, dedicati ai pazienti del Dipartimento Oncologico dell’ASST di Lecco, ed aperti gratuitamente a tutta la cittadinanza.

Il progetto, realizzato dai musicisti della Bellagio Festival Orchestra con la direzione artistica del maestro Rossella Spinosa, è promosso dall’Associazione Lombardia Musica in collaborazione con l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Lecco ed in particolare col Dipartimento Oncologico, con il patrocinio del Comune di Lecco, il contributo di Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus e Acel, il partnerariato del Rotary Club Lecco Manzoni.

Il format dei concerti prevede che i musicisti parlino brevemente con il loro pubblico, per instaurare un rapporto di comunicazione ancor prima di iniziare a suonare. I musicisti non suonano in frac, i pazienti sono incoraggiati a “togliersi il pigiama”, così come i medici a togliersi il camice. L’idea è che i pazienti non siano riconoscibili, e che si instaurino rapporti più profondi e di maggiore complicità tra medici, pazienti e infermieri.

“Sono particolarmente lieto che la nostra aula magna, solitamente deputata ad ospitare eventi formativi di carattere scientifico, si apra a questa importante iniziativa nazionale Donatori di Musica – commenta Paolo Favini, direttore generale Asst Lecco. – La nostra azienda crede nell’importanza delle umanizzazioni delle cure e certamente i concerti in programma vanno in questa direzione. Ringrazio vivamente tutti i partner che a vario titolo hanno fatto propria l’iniziativa rendendola possibile”.

“L’iniziativa – aggiunge Antonio Ardizzoia, direttore Dipartimento Oncologico Asst Lecco – entra nel percorso di umanizzazione delle cure, nel passaggio da curare a prendersi cura. Esistono fecondi studi sull’interazione fra musica, cervello e corpo e negli ultimi anni quest’area è stata interessata da un fiorire di ricerche a livello mondiale. Anche nelle antiche culture, canti e suoni venivano utilizzati per indurre effetti positivi sulle funzioni cognitive, emotive e psicologiche. Sono fermamente convinto che la scienza, unita al linguaggio universale della musica, possa contribuire in modo efficace ad alleviare le cure dei pazienti oncologici”.

“Tengo davvero a sottolineare che tutte le idee e le intenzioni si trasformano in realtà solo quando si genera una vera solidarietà umana – spiega Rossella Spinosa, direttore artistico Lombardia Musica -. E così è stato per questo progetto grazie all’entusiasmo di Antonio Ardizzoia, alla solerzia di Anna Rusconi, alla disponibilità del vicesindaco Simona Piazza, sempre attenta e sensibile al nostro territorio. È con tutti loro che nasce finalmente a Lecco la nuova sezione di Donatori di Musica. È un passo importante e di valore umano e culturale insieme”.

“Musica negli Ospedali rappresenta per il Club Rotary Lecco Manzoni una nuova occasione – interviene Anna Rusconi, presidente del Club –  ma anche una sfida, per far comprendere all’intero territorio l’importanza dell’agire nel sociale attraverso il mezzo più forte e potente in assoluto per creare unione, ovvero la Cultura. Questa stagione concertistica consentirà, infatti, a tutti gli abitanti della città di Lecco di essere accanto a chi soffre, ma in un clima di ascolto e condivisione del bello. Un modo nuovo per essere vicini insieme”.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Eventi, News, Sanità Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .