NOGARA NEL CDA FERROVIENORD:
“INCARICO PROFESSIONALE,
NON NOMINA POLITICA”

lega presidio migranti flavio nogaraLECCO – Notizia recente la nomina di Flavio Nogara, segretario provinciale della Lega nord, nel consiglio d’amministrazione di Ferrovienord Spa. Dopo qualche giorno il politico originario di Bellano spiega il nuovo incarico.

Visto che improvvisamente tutti si stanno interessando alle mie competenze professionali allego alla presente il mio curriculum vitae precedente alla recente nomina, in modo che tutti possano soddisfare le proprie curiosità.

Prendo l’occasione per fare una rettifica, visto che erroneamente è comparso sulla stampa un virgolettato a me attribuito ma contenente delle informazioni non corrette: la mia recente nomina quale componente del CDA di Ferrovienord Spa, che non deriva assolutamente dal mio ruolo di segretario provinciale della Lega Nord , e la nomina non è stata da me cercata, non è stata assolutamente fatta dagli uffici di Regione Lombardia, che non ne avrebbero nemmeno avuto titolo, ma il mio nome è stato segnalato da FNM in virtù delle mie esperienze già fatte nelle società del Gruppo, Trenord prima e FNMA poi, valutando quindi in modo positivo il mio contributo dato nell’amministrazione di queste società e il contenuto del mio curriculum vitae.

Altra precisazione, visto che qualcuno questo mio incarico l’ha definito una “poltrona d’oro”, “la più ambita da tutti”, vorrei sottolineare che ho accettato questa nomina per dare il mio contributo alla gestione della società con un occhio rivolto al nostro territorio, sottolineando, visto che all’esterno si fa molta confusione, che Ferrovienord non si occupa della mobilità dei treni ma delle infrastrutture. Per ultimo, mi sembra opportuno sottolineare, visto che qualcuno ha voluto far credere che economicamente sembra abbia vinto un terno al lotto, e questa voce è stata diffusa da chi è in malafede, per questo incarico che mi occuperà tempo e lavoro, percepirò un gettone lordo di 187,00 euro del quale la metà andrà in tasse e il 30% , come ho sempre fatto, lo devolverò volontariamente alla Lega Nord, inoltre per partecipare ai CDA dovrò staccarmi dal mio lavoro utilizzando permessi e ferie che non potrò quindi utilizzare per altro, togliendo quindi altro tempo alla mia famiglia, infine a Milano ci vado a mie spese, non avendo mai chiesto un rimborso spese, al contrario di altri, fate voi i conti….

Mi piacerebbe comunque che la politica lecchese cambiasse atteggiamento e al posto di fare polemiche sterili cominciasse ad essere orgogliosa del fatto che qualcuno del territorio ci rappresenta nelle istituzioni qualsiasi essa sia e qualsiasi sia l’emolumento previsto, perché se quell’incarico non lo accetta un Lecchese verrà ricoperto da un rappresentante di un altro territorio che avrà un occhio di riguardo per il suo di territorio. Svegliamoci che è ora e impariamo a fare politica e sistema per il bene del nostro territorio, è ora di finirla di far pagare al territorio le rivalità partitiche! La politica dev’essere lo strumento per mettere al centro la nostra gente e il nostro territorio, la Lega Nord l’ha capito, e se tutti lo capiranno si potrà veramente cominciare a fare sistema e portare veramente in alto il livello di attenzione per la nostra provincia, per i nostri cittadini!

Il Segretario Provinciale di Lecco
Lega Nord Lega lombarda
Flavio Nogara

 

 

Pubblicato in: politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati