OGGIONESE: RIAPRONO
I SITI CULTURALI
CON LE VISITE GUIDATE

Sant’Eufemia, Oggiono

OGGIONO – Cinque importanti luoghi culturali dei comuni dell’oggionese sono pronti a riaprire al pubblico come parte di un percorso di visita unitario e coerente a partire da domenica 6 giugno. Ciò è stato reso possibile dal progetto Antico percorso di fede – Arte presentato dall’Associazione Culturale Clerici Vagantes e realizzato con il contributo del fondo per lo sviluppo del territorio provinciale lecchese, attivato dai Comuni soci di Lario Reti Holding e dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese. Il progetto è nato nel 2020 sotto la supervisione dell’Assessore alla Cultura della Città di Oggiono Giovanni Corti con l’obiettivo di mettere in comunicazione tra loro diverse realtà e associazioni già operanti sul territorio e unirle nella pianificazione e realizzazione di un percorso comune per la valorizzazione del patrimonio storico e artistico locale.

L’Associazione Culturale Clerici Vagantes, fondata da giovani oggionesi nel 2017, è l’ente capofila del progetto e le altre realtà coinvolte sono l’associazione Gli Amici di San Giorgio di Annone Brianza, nata per valorizzare l’omonima chiesa, l’Associazione ARCAO di Oggiono, molto attiva nella promozione della Chiesa di Sant’Eufemia e del battistero di San Giovanni Battista, l’Associazione Chiesa SS. Giacomo e Filippo Onlus di Ello e la Parrocchia Santa Maria Assunta di Dolzago che si è molto attivata per riaprire al pubblico la chiesetta di Sant’Alessandro sita in località Cavonio.

Il progetto è stato approvato lo scorso dicembre dalla Fondazione e ha ricevuto quindi un finanziamento di 66.000 euro legato alla seconda azione del fondo per la valorizzazione del patrimonio storico e artistico della Provincia di Lecco nei vari circondari. Le risorse verranno utilizzate dalle associazioni che hanno aderito a questa iniziativa lungo tutto il 2021 per interventi strutturali sui siti e per garantirne la regolare apertura al pubblico, ma anche per l’organizzazione di concerti, spettacoli e altri eventi culturali sotto una rassegna comune e per la realizzazione di cartellonistica e materiale promozionale con una grafica, colori e loghi comuni che identifichino i siti come tappe di un unico percorso. Grazie alla collaborazione della Cooperativa Sociale Liberi Sogni ONLUS il percorso si riallaccia anche alla prima azione del fondo, bandita a maggio dello scorso anno e legata alla manutenzione e alla promozione dei sentieri e delle piste ciclabili, con l’obiettivo di guidare i visitatori alla scoperta di ogni sito percorrendo i sentieri che li collegano a piedi o in bici.

San Giorgio, Annone

Nello specifico, la Chiesa di San Giorgio di Annone introdurrà due postazioni multimediali per la realtà aumentata con la consulenza del Politecnico di Milano, polo territoriale di Lecco, per favorire la fruizione dei suoi tesori e in particolare del Polittico della Passione di scuola fiamminga. L’ARCAO di Oggiono organizzerà una serie di incontri didattici in collaborazione con le scuole per promuovere la conoscenza del territorio anche presso i giovani e effettuerà interventi sull’impianto di illuminazione di Sant’Eufemia e del battistero, come anche la Chiesa dei Santi Giacomo e Filippo di Ello. Presso la chiesa di Sant’Alessandro a Cavonio verranno invece organizzate delle visite guidate in occasione delle aperture grazie alla preziosa collaborazione di un gruppo di volontari formato negli scorsi mesi.

Sant’Alessandro, Cavonio

“Siamo molto soddisfatti perché il bando si è rivelato una bella occasione per lo sviluppo del nostro territorio. Con questo progetto abbiamo unito le forze, collaborando con diverse associazioni per raggiungere l’obiettivo di “un museo diffuso” che valorizzi tutti i siti più importanti della zona” ha dichiarato Michele Mozzanica, presidente di Clerici Vagantes.

Il primo appuntamento è fissato per domenica 6 giugno, data che inaugurerà il calendario di aperture previste dal progetto che continueranno a cadenza mensile, ogni prima domenica del mese, fino a ottobre. Presso i vari siti verranno organizzate delle visite guidate e l’accesso sarà consentito solo su prenotazione e a numero limitato per ogni gruppo per garantire il rispetto di tutte le misure di sicurezza previste dai protocolli anti-Covid.

Battistero, Oggiono

La Chiesa di San Giorgio aprirà dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Le prenotazioni per le visite di gruppo (max. 5 persone) devono essere effettuate scrivendo a mail@gliamicidisangiorgio.it o telefonando al numero 3388615256. Per visitare la chiesetta di Sant’Alessandro è necessario compilare il modulo Google disponibile cliccando su questo link, selezionando uno dei turni previsti dalle 14:30 alle 17:30. Anche in questo caso i gruppi saranno di 5 persone al massimo.

La chiesa parrocchiale di Sant’Eufemia e il battistero di Oggiono saranno visitabili dalle 10 alle 12:30 e dalle 15 alle 18 da gruppi di massimo 8 persone con prenotazione obbligatoria ai seguenti contatti: mail segreteria.arcao@gmail.com, tel. 3405965891.

La Chiesa dei SS. Giacomo e Filippo aprirà dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17.

Fabio Ripamonti

Pubblicato in: Cultura, Oggiono, Annone, Turismo, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .