OLGINATESE: PAREGGIO AD ALZANO. CONTINUA LA STRISCIA POSITIVA

giulio menegazzo olginateseALZANO LOMBARDO – C’è sicuramente del buono nel pari a reti bianche ottenuto dall’Olginatese ad Alzano. Prima di tutto il risultato, visto che si tratta della nona partita utile consecutivamente. Poi c’è da sottolineare ancora una volta l’eccellente prova del pacchetto difensivo che nonostante le assenze di Davide Cattaneo, Alessio Dionisi e Luca Colombo, anche in terra bergamasca non ha preso gol finendo la quinta gara di seguito senza subire reti. Dulcis in fundo l’esordio con quasi gol del ’97 Alessandro Di Luccio, altro frutto del settore giovanile, lanciato nella mischia a metà del secondo tempo da mister Alessio Delpiano nel tentativo di vincere la partita.

Il canovaccio della gara è subito chiaro fin dai primi minuti. L’Olginatese prova a fare gioco, mentre l’Alzano attende per ripartire. Purtroppo le condizioni del campo non consentono ai bianconeri di gestire al meglio la manovra e la mancanza in attacco di Fabio Cristofoli per squalifica, limita fortemente lo sviluppo delle azioni offensive. Fatto sta che tutta la prima frazione si gioca nella metà campo bergamasca che comunque regge l’urto: solo due le occasioni realmente pericolose. Una dopo cinque minuti di gioco con una palla spizzata da Barzotti che inganna il portiere in uscita, che sbaglia completamente il tempo dell’intervento, ma un rimpallo favorevole gli recapita la sfera tra le mani a porta completamente sguarnita. L’altra in chiusura di tempo con una punizione di Di Fiore alta sopra la traversa.

La ripresa è molto più emozionante. Al 7′ Cvetkovic allunga di testa per Di Fiore all’interno dell’area di rigore, controllo e tiro del ’94 proveniente dall’Alessandria, ma Lazzarini, il portiere locale, ci arriva e compie la parata della domenica. Al 9′ ancora una clamorosa occasione per Di Fiore, punizione, la palla viene respinta all’interno dell’area, l’attaccante ha fretta di calciare e tutto solo da eccellente posizione svirgola mettendo sul fondo. L’Alzano fa capire di poter far paura al 21′ con il neoentrato Confalonieri che in area controlla, salta Larese e calcia alto. Al 24′, come detto, arriva l’esordio di Di Luccio. Un minuto dopo Cvetkovic non riesce a coordinarsi bene su uno spiovente in area di rigore e la sua inzuccata sfiora la traversa. Al 38′ Viganò arriva a pochi millimetri dall’incocciare il suggerimento su punizione di Bono, ma non trova la palla e l’occasione sfuma. Al 36′ l’occasione di Di Luccio con un controllo e tiro dal limite dell’area che però non hanno la forza necessaria per far male e Lazzarini che controlla a terra. Al 47′ c’è spazio per il secondo giallo per Menegazzo che lascia l’Olginatese in dieci per altri due minuti. Poi arriva il triplice fischio.

Finisce 0-0 ad Alzano Lombardo. E la striscia d’imbattibilità continua.

 

ALZANO CENE – OLGINATESE 0-0

ALZANO CENE: Lazzarini, Frank, Curnis, Guerci (38′ st Mapelli), Vigani, Valtulini, Zagari, Zanga, Speziari (18′ st Confalonieri), Faroni, Lo Iacono (6′ st Micheletti). All. De Paola.

OLGINATESE: Ripamonti; Larese, Viganò, Mastrototaro, Menegazzo; Di Fiore (24′ st Di Luccio), Bono, Lombardi, Calandra; Cvetkovic, Barzotti. All. Delpiano.

Arbitro: Campagnolo di Bassano del Grappa.

Note: ammoniti: Lo Iacono, Menegazzo. Espulso: 47′ st Menegazzo per doppia ammonizione.

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati