PALLAMANO: MOLTENO PRONTA
PER LA STAGIONE IN SERIE A1,
INTERVISTA AL DS SOMASCHINI

MOLTENO – In attesa dell’imminente uscita del nuovo vademecum, in casa H.C. San Giorgio Molteno fervono i preparativi per la prossima stagione, con la compagine moltenese che parteciperà per la terza volta nella sua storia al campionato nazionale di Serie A1.

Queste le parole del DS Matteo Somaschini, intervistato sul futuro agonistico: “Vorrei innanzi tutto fare una premessa e complimentarmi con tutta la società, dal presidente ai dirigenti, dal nostro direttore tecnico allo staff medico e in ultimo ma non per ultimo a tutti i nostri sponsor ed ai magnifici giocatori per il grande traguardo raggiunto, per nulla scontato ad inizio stagione. È bene ricordare che Molteno è un piccolo paese nel lecchese di soli 3.500 abitanti e che vive da oltre quarant’anni con la pallamano nel cuore. Ricordo ancora quando nella prima mia intervista ad inizio stagione, avevo detto che l’obbiettivo era vincere il campionato, e per scaramanzia tanti mi avevano preso in giro, ma alla fine l’obbiettivo è stato raggiunto… Siamo in A1 ! .

In questi mesi abbiamo voluto fortemente concentrarci su due punti in particolare. Il primo è stato la conferma e l’aumento del nostro pool di sponsor: un ringraziamento particolare va certamente al Salumificio F.lli Riva che sarà il nostro main sponsor anche per la prossima stagione, dopo trent’anni di connubio con l’H.C. San Giorgio Molteno, ma voglio ringraziare tutti i partner che contribuiranno a realizzare il nostro sogno nella massima serie.

Vogliamo realizzare un roster di tutto rispetto, anche se siamo considerati una matricola in Serie A1. Questo progetto lo stiamo costruendo partendo dal presupposto di  mantenere la rosa dei nostri giocatori di Molteno, cresciuti nel nostro vivaio, molti dei quali campioni d’Italia Under 20 ormai tre stagioni or sono e quindi pronti per la prossima stagione nella massima serie. Inoltre stiamo ovviamente lavorando per confermare alcuni professionisti che la scorsa stagione hanno contribuito alla promozione e prendere nuovi giocatori di spessore, per costruire una squadra che vorrà essere la vera rivelazione del prossimo campionato”.

L’attuale situazione porta con sè anche delle restrizioni: “Le linee guida che sono state comunicate dalla Federazione corrispondono pienamente al periodo che stiamo vivendo e ovviamente tutte con il fine di salvaguardare la salute. Come società sarà nostra premura farle rispettare per garantire la salute di tutti i nostri atleti, sia grandi che piccoli. All’inizio della nuova stagione sarà ovviamente complicato interagire con le nuove modalità, ma poi sono sicuro che rientreranno nella normalità, sperando poi finalmente di tornare ad assistere ad allenamenti e partite a porte aperte e soprattutto aspettando a braccia aperte tutto il nostro caloroso pubblico che è da sempre il nostro ottavo uomo in campo.

Rispetto al roster della scorsa stagione, dovremo salutare Facundo Garcia. A lui un ringraziamento per il lavoro che ha fatto con noi la scorsa stagione. Mi pare giusto rendergli omaggio soprattutto per la sua grande umanità, e questo a Molteno lo ricorderemo per sempre e sempre sarà il benvenuto. In merito alla nuova rosa invece stiamo proseguendo per gradi, confermando come ripeto tutto il blocco dei nostri giocatori locali.

Stiamo cercando di confermare i professionisti della passata stagione oltre ad avere diverse trattative in corso con giocatori di alto spessore che potranno fornire il loro contributo in un campionato che sarà certamente molto combattuto e di alto livello. Cercheremo di comunicare nelle prossime settimane tutte le riconferme e le novità in merito, lasciando un minimo di curiosità ai nostri numerosi tifosi. Posso certamente dire senza presunzione che stiamo costruendo una rosa completa in ogni reparto ed al massimo delle nostre potenzialità. Stiamo facendo un lavoro di squadra per rinforzare ogni ruolo del nuovo roster, condividendo pienamente le linee guida con il nostro direttore tecnico”.

Per Somaschini sarà la prima stagione da DS in Serie A1: “Il mio ruolo lo vivo molto serenamente e sono contento per il mio supporto alla società ed ai nostri ragazzi. È un ottimo gruppo che apprezza quello che io e la società stiamo facendo per loro: l’importante è lavorare sempre in un’unica direzione, tutti insieme avendo a fianco persone che non stanno facendo mai mancare il loro sostegno”.

Nel prossimo campionato, rispettando le attuali direttive, la squadra potrà trovare le giuste motivazioni? “Di sicuro all’inizio della stagione purtroppo non sarà certo normale. Abbiamo provato questa situazione giocando l’ultima partita della scorsa stagione in casa contro il Leno a porte chiuse. Situazione surreale, tanto è che subito dopo la partita è arrivata la notizia del Presidente del Consiglio sul lockdown. Quello che posso dire è che probabilmente in questo nuovo contesto, ci saranno poche differenze nel giocare le partite in trasferta, avendo una standardizzazione nei vari palasport in assenza di pubblico e tifosi”.

Uno sguardo ora sul settore giovanile: “Ci sarà interesse da parte dei giovani nell’avvicinarsi alla pallamano, visto che la prima squadra giocherà in A1. La partecipazione alla massima seria nazionale promuoverà in termini di visibilità nei media locali, incuriosirà sicuramente molti giovani che vorranno provare questo splendido sport. Per quanto riguarda invece le nostre squadre giovanili, posso dire che  quest’anno hanno dimostrato una crescita costante e ci sono diversi ragazzi validi in prospettiva futura. Devono continuare il loro percorso di crescita all’interno delle varie squadre, facendo tesoro degli insegnamenti umani e sportivi dei nostri allenatori. Non vediamo l’ora come H.C. San Giorgio Molteno di vederli nuovamente in campo, rivedendo la loro vivacità e felicità come non mai ricercata in questo particolare periodo”.‎

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati