PARCO FAUNISTICO ALLE BETULLE/
UN DISCUTIBILE AFFIDAMENTO,
GRATUITO E CON POCHI REQUISITI

parco-faunistico-betulle-cerviMARGNO – Sono ancora molte le incongruenze e diversi gli aspetti da chiarire attorno alla vicenda del Parco faunistico ai Piani delle Betulle, a partire dalla morte della cerva – organi interni perforati da una costola rotta – e dai metodi di cattura, per non parlare degli obiettivi e dei costi del progetto in confronto all’effettivo realizzarsi di un’area didattica e turistica.

Era il gennaio del 2012 quando i consigli comunali di Margno e Casargo – sindaci Massimiliano Malugani e Pina Scarpa – approvarono lo “schema di convenzione per il comodato gratuito di proprietà comunali a favore della KWA Kusaidia cooperativa sociale onlus” con sede a Galbiate. Un documento ricco di interessanti spunti di riflessione.

Discutibile ma del tutto propria agli amministratori la scelta di un comodato a titolo gratuito e di un’affidamento diretto, evitando così una gara alla quale avrebbero potuto partecipare altre realtà interessate; vale invece la pena notare che nemmeno l’accordo di programma riesce a motivare l’attinenza della KWA con l’allevamento di animali selvatici.

> Continua a leggere su Valsassinanews

 

 

 

 

Pubblicato in: Montagna, Hinterland, Valsassina, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .