PENDOLARI LOMBARDI:
VIA A UNA PETIZIONE REGIONALE
PER MIGLIORARE UN SERVIZIO

#firmapendolareMILANO – I Rappresentanti dei viaggiatori del trasporto pubblico lombardo danno notizia dell’avvenuta pubblicazione di una raccolta firme, rivolta a Regione Lombardia e nello specifico al presidente Roberto Maroni e all’assessore ai Trasporti e Infrastrutture Alessandro Sorte, per chiedere una vera svolta nella gestione della politica del TPL in Regione e in particolare di quello ferroviario.

“La percezione costante – scrivono in una nota – è quella di un sistema che ha ancora e da molti anni falle che sembrano incolmabili ma che, soprattutto, negli ultimi mesi sembra stia pericolosamente virando verso una netta intenzione rivolta al taglio di servizio. Questa percezione si aggiunge alla tangibile situazione di disagio che ogni giorno i viaggiatori del trasporto regionale devono incontrare: guasti, treni in ritardo, treni soppressi, mancanza costante di informazione a bordo e in stazione, condizioni di viaggio a volte al limite della sopportazione”.

Su iniziativa del Comitato Pendolari Bergamaschi subito raccolta dai Rappresentanti Regionali dei viaggiatori del TPL, alla quale si sono aggiunti via via diversi comitati lombardi, la raccolta firme – che durerà fino all’autunno – sarà un modo per raccogliere davvero la voce dei viaggiatori lombardi, che siano essi pendolari o viaggiatori occasionali, per chiedere che Regione Lombardia prenda con forza in mano la situazione e che intervenga per rispondere alle richieste di miglioramento che da anni le arrivano dai viaggiatori e quindi dai suoi contribuenti ed elettori.

QUI IL LINK ALLA PETIZIONE

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati