PIAZZA: “DOPO L’EMERGENZA
RIPRENDERE LA TRATTATIVA
PER L’AUTONOMIA LOMBARDA”

MILANO – La ripresa della trattativa per il riconoscimento dell’autonomia della Lombardia al termine dell’emergenza Coronavirus. Questo lo scopo del documento prodotto e approvato dalla commissione regionale Autonomia e riordino delle autonomie locali,del consiglio regionale lombardo, presieduta da Mauro Piazza.

“Durante l’emergenza in corso, nelle politiche di contrasto al virus Covid-19, – ha spiegato il consigliere regionale Mauro Piazza – i sistemi sanitari delle regioni Lombardia, Veneto e Emilia – Romagna, hanno dato prova di capacità di risposta e contrasto grazie all’applicazione del principio di sussidiarietà attraverso l’efficace declinazione sui propri territori della competenza, costituzionalmente riconosciuta, di tutela della salute”.

Regione Lombardia, in queste settimane – ha rimarcato Piazza – ha dovuto reperire autonomamente sul mercato nazionale e internazionale la gran parte del materiale sanitario e di protezione necessario a fronteggiare l’emergenza epidemiologica, cercando di colmare le evidenti lacune in merito alla gestione straordinaria della sanità di competenza dello Stato centrale”.

“Riteniamo imprescindibile, rilanciare la tematica autonomista e ottenere i più ampi margini di autonomia per realizzare politiche innovative per contrastare incisivamente la conseguente crisi del tessuto economico e sociale derivante dall’emergenza sanitaria in corso, anche a fonte delle capacità di Regione Lombardia di gestire e affrontare materie non di propria competenza sostituendosi alle carenze dello Stato centrale” continua il Consigliere regionale.

“Regione Lombardia nelle prossime settimane, raccordandosi con le altre regioni italiane si attiverà per contrastare ogni tentativo governativo di eliminazione della “tutela della salute” dalle competenze concorrenti dell’articolo 117 della Costituzione in favore di una competenza unicamente statale” prosegue il presidente della commissione autonomia del consiglio regionale lombardo.

“È arrivato il momento che ai lombardi vengano date risposte chiare e concrete da parte del governo Conte e dai partiti di maggioranza che lo sostengono, il tempo dei continui rinvii deve terminare non appena l’emergenza sarà finita” conclude Mauro Piazza.

 

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati