POLIZIOTTO PICCHIATO IN TRENO:
NIGERIANI RESTANO IN CARCERE
PUR SENZA FLAGRANZA DI REATO

polfer 1LECCO – Rimangono in carcere i due nigeriani di 25 e 26 anni arrestati per il brutale pestaggio sul treno nei confronti dell’assistente capo di Polizia Mauro Guilizzoni, accorso a difendere il controllore preso a spintonati e insultato per aver richiesto il biglietto ad un connazionale salito sul convoglio senza il titolo di viaggio

Il Giudice per le indagini preliminari Paolo Salvatore ha accolto la richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dalla pubblica accusa – pur non convalidandone l’arresto data la mancanza del del presupposto della “fragranza di reato”.

TRIBUNALE LECCOF. E., classe 1994) e C. C. del ’93 sono domiciliati in strutture di accoglienza a Cologno Monzese e a Pizzighettone; il primo per tentata rapina e il secondo per resistenza aggravata a pubblico ufficiale.

Ma di loro si occuperà in ogni caso il tribunale di Monza, dato che il Gip di Lecco ha trasmesso a quella Procura gli atti del fascicolo, per competenza territoriale.

RedCro

Pubblicato in: Calolziocorte, Immigrazione, Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .