PROTEZIONE CIVILE: LA SITUAZIONE
A LECCO E IN REGIONE. RESTA ELEVATO IL RISCHIO IDROGEOLOGICO

MILANO – Questa la situazione il Regione Lombardia con i codici di allerta livelli di criticità e gli scenari di rischio – anche per il nostro territorio:

CONFERMA ELEVATA criticità rischio idrogeologico-idraulico nelle province di: CO, LC, SO, VA (Nordovest).

In conseguenza dei valori di precipitazione registrati si suggerisce ai Presidi territoriali di mantenere l’attività di sorveglianza: agli effetti di esondazione del Lago Maggiore e
del lago di Como e su tutti i laghi lombardi.

LAGHI – Al momento il livello del lago Maggiore (3,52 m ore 11.00 a Sesto Calende) e anche il livello del lago di Como (1,56 m ore 11.00 a Malgrate) sono in fase di stabilizzazione; alle possibili criticità su tutto il reticolo idraulico (maggiore e minore) in regione Lombardia.

FIUMI – I livelli di tutti i corsi d’acqua sono in progressiva diminuzione, anche se è necessario mantenere una particolare attenzione ai livelli di Ticino, Adda, Oglio, Serio e Brembo; al livello del Po in progressivo incremento dalla sezione di Ponte Valenza, e dove permangono le condizioni di elevata criticità da Casalmaggiore fino a Sermide

SINTESI METEOROLOGICA – Nel corso delle prossime ore le precipitazioni saranno deboli, concentrate prevalentemente sulla fascia alpina e prealpina anche se non si escludono deboli sulla pianura centro occidentale nel corso della giornata. A partire
dalla notte e dal mattino progressivo peggioramento delle condizioni meteo con precipitazioni diffuse, inizialmente deboli sulla Lombardia, in intensificazione dal primo pomeriggio fino a moderate nella seconda parte della giornata di domani 17/11. Per
la giornata di domani non si escludono precipitazioni localmente di forte intensità in particolare sull’alta pianura e sulla fascia alpina e prealpina.
(Ln)

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .