ORSA MAGGIORE/PUGNO A CLIENTE:
CHIESTI QUATTRO MESI PER UN P.R.

TRIBUNALE LECCOLECCO – Il viceprocuratore onorario del tribunale cittadino Mattia Mascaro ha chiesto quattro mesi di carcere per il pugno sferrato in discoteca da F. P., 51 anni, all’epoca P.R. del locale “Orsa Maggiore“, che il 23 agosto 2012 diede un pugno a un cliente durante una lite all’interno dell’area bar della discoteca lariana.

Il giudice Enrico Manzi ha sentito il titolare dell’esercizio Carlo Sormani, che ha spiegato l’attività e la prevenzione interna, svolta ora “con discrezione”. Sul caso di sei anni fa Sormani ha ricordato il ruolo di F. P., l’accusa invece ha ricostruito l’accaduto quando l’uomo aveva cercato di dividere due giovani – uno dei quali si era beccato un pugno, finendo al “Manzoni” con una prognosi di due mesi.

Oltre ai 4 mesi di carcere è stata quantificata una provvisionale di cinquemila euro, mentre l’eventuale risarcimento sarà da stabilire in sede civile. Processo aggiornato al prossimo 5 giugno per le repliche e la sentenza.

Pubblicato in: Giovani, Città, Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .