QUANTO È DURA LA SERIE C:
NELL’ESORDIO AD AREZZO
LECCO SCONFITTO PER 3-1

AREZZO – Il ritorno in serie C del Lecco non comincia certamente nel modo migliore: i ragazzi di mister Gaburro, sul campo di Arezzo, hanno subito infatti una pesante sconfitta con il punteggio di 3-1.

LA CRONACA

Dopo un buon avvio, con il colpo di testa di Capogna alto sopra la traversa, il Lecco capitola già al terzo minuto, per colpa di un’indecisione difensiva che porta Borghini ad insaccare senza difficoltà. Passano soli sette minuti e i blucelesti si trovano sotto di due reti con il raddoppio ad opera del bomber Cutolo, che sfrutta un errore di Segato e infilza Bacci.

La squadra di Gaburro reagisce prontamente: all’11’ tiro di Magonara parato da Pissardo e al 13′ palo colpito da D’Anna, con una conclusione da posizione defilata dopo aver superato l’estremo difensore aretino. Al 15′ paratona di Bacci su conclusione di Cutolo, mentre un giro di lancette dopo è il turno del Lecco, con un contropiede impostato da Scaccabarozzi che serve D’Anna, la cui conclusione viene bloccata senza patemi da Pissardo.

La partita entra in una fase di calma relativa fino al 27′, quando i padroni di casa mettono il risultato in ghiaccio grazie al colpo di testa di un Rolando tutto solo in area di rigore. Al 33′ il numero 23 dei toscani sigla la doppietta personale, ma l’arbitro annulla per fuorigioco ed evita al Lecco il 4-0. Al 35′ occasionissima per l’Arezzo, con Cutolo che a tu per tu con Bacci perde il tempo della giocata. Le squadre, dopo un minuto di recupero, vanno al riposo sul 3-0.

La ripresa inizia con una vera e propria rivoluzione e cinque cambi decisi da Gaburro: Marchesi per Magonara, Giudici per D’Anna, Vignati per Scaccabarozzi, Chinellato per Maffei e Nacci per Migliorini. L’andamento della gara non cambia, con gli aretini a prevalere in avvio e una conclusione di Nacci al 9′ che non riesce a creare grattacapi.

Al 12′ il Lecco accorcia le distanze, Marchesi di testa insacca il cross di Giudici. Al 18′ i padroni di casa vanno vicini al 4-1 in contropiede, mentre al 20′ operano un doppio cambio: dentro Caso e Raja al posto di Cheddira e Tassi. Al 32′ azione ben costruita dall’Arezzo fino alla conclusione con Raja, che svirgola malamente. Al 40′ cambio nei granata: dentro Mesina al posto di Cutolo. Dopo sei minuti di recupero il match si conclude sul 3-1.


AREZZO-LECCO 3-1

AREZZO (433) Pissardo; Luciani, Baldan, Borghini, Sereni; Tassi (20′ s.t. Raja), Belloni (50′ s.t. Sussi), Rolando; Cheddira (20′ s.t. Caso), Cutolo (41′ s.t. Messina), Volpicelli.
A disposizione Daga, Mosti,  Maestreli, Masetti, Sbarzella, Fracassini, Bruschi, Corrado.
All. Di Donato

LECCO (433): Bacci; Magonara (1′ s.t. Marchesi), Malgrati, Merli Sala, Procopio; Scaccabarozzi (1′ s.t. Vignati), Migliorini (1′ s.t. Nacci), Segato; D’Anna (1′ s.t. Giudici), Capogna, Maffei (1′ s.t. Chinellato).
A disposizione Safarikas, Pedrocchi, Malvestiti, Samake, Alborghetti, Nivokazi, Moleri.
All. Gaburro.

MARCATORI Borghini (Ar) 3′, Cutolo (Ar) 10′, Rolando (Ar) 27′, Marchesi (Lc) 57’
ARBITRO Saia di Palermo
AMMONITI Cheddira, Volpicelli, Baldan (Ar), Procopio, Merli Sala, Segato, Chinellato (Lc)

 

 

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport, News Tags: , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati