QUEI BRUTTI HAMBURGER
IN MENSA: VENTURINI LI PROVA, BONACINA “RAFFREDDA”

hamburger-crudi

LECCO – “Ho provato con mia moglie a cuocere gli hamburger in maniera diversa e a seconda dei tipi di cottura cambia il colore della carne”. Ezio Venturini, consigliere comunale di IDV, racconta così gli esperimenti fatti per capire come sia scattato il caso hamburger alla scuola dell’infanzia “Rosa Spreafico” nel rione lecchese di Germanedo. L’assessore all’Istruzione Francesca Bonacina cerca di gettare acqua sul fuoco. “Ho chiesto all’Asl, intervenuto giovedì scorso, di fare tutte le verifiche del caso – spiega –, il prodotto è già stato analizzato e ora stiamo aspettando i dati finali. Dalle prime analisi il prodotto era solo di colore strano, ma era tutto nella norma. Anche io quando sono arrivata nella sala mensa e ho visto l’hamburger ho avuto dei dubbi sulla qualità, ma l’ho mangiato e mi sono accorta che era normale”. Bonacina però non ferma le proteste di insegnanti e genitori: “Le maestre hanno fatto benissimo a chiamarci subito. Se ci sono dubbi sulla qualità del cibo portato nelle scuole è giusto contattare il Comune”.

Il caso era scoppiato giovedì scorso quando i bambini si sono recati in mensa per il pranzo. Appena le ingegnanti avevano visto gli hamburger avevano prontamente contattato il Comune L’hamburger era stato consegnato dalla Elior, la ex Avenance, ed era il primo giorno che veniva servito nel plesso. I bambini, comunque, quegli hamburger non l’avevano mangiato.

Ora i genitori dei bambini vogliono vederci chiaro e stanno formando un comitato per sorvegliare sulla qualità dei pasti serviti nelle mense di Lecco.

 

 

Pubblicato in: Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti