RAVE PARTY A CONSONNO
L’ALLARME DEL BAR INTERROMPE
IL FINE SETTIMANA DI SBALLO

CONSONNO SCRITTE2OLGINATE – E’ stato l’allarme del bar a sventare il rave party organizzato clandestinamente a Consonno per lo scorso weekend. Scattato per una porta divelta, i gestori hanno raggiunto il paese fantasma ed hanno notato gruppetti di giovani che da un camper scaricavano un generatore, degli amplificatori e un mixer. Avvisati i Carabinieri, i ragazzi sono stati allontanati e tanti altri veicoli in arrivo sono stati costretti a fare marcia indietro.

L’idea è che tra i ruderi fatiscenti della Las Vegas della Brianza stesse per prendere il via un rave party, niente di diverso dalla festa che nel 2007 devastò il piccolo paese peggiorandone non poco le condizioni già precarie delle strutture.

Il locale da cui è partito l’allarme è gestito dagli “amici di Consonno”, gruppo di volontari che con diverse iniziative prova a tenere in vita la “città dei balocchi”, che ora verte in stato d’abbandono e che i proprietari, gli eredi del conte Bagno, stanno tentando di vendere in blocco per una cifra attorno ai 12 milioni di euro.

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati