REDDITI IN COMUNE 2015:
VALSECCHI IL PAPERONE
IN CODA DUE STUDENTI

Corrado Valsecchi assessore 5LECCO – Corrado Valsecchi è il Paperon de Paperoni lecchese. Almeno per quanto riguarda Palazzo Bovara. Con 201.267 euro guadagnati nel 2014 come dirigente di Econord, il leader di Appello per Lecco e ora assessore ai Lavori pubblici è l’amministratore del capoluogo che ha compilato la dichiarazione dei redditi più alta. Dietro di lui Ivano Donato, ora consigliere di ApL, con 110.838 euro, di cui 12.173 per il proprio compito di assessore nella precedente giunta, mentre il resto è frutto del lavoro come medico. Sul terzo gradino del podio dei più facoltosi c’è Stefano Gheza, assessore allo Sport, che ha guadagnato 78.124 euro per il suo lavoro come avvocato.

Il sindaco Virginio Brivio è “appena” nella lista dei primi dieci con i 54.790 euro guadagnati nell’anno 2014. E le opposizioni? Il più ricco è Giovanni Colombo, Lega nord, che ha dichiarato 58.084 euro. Tra i candidati sindaci in consiglio comunale, oltre a Brivio, ci sono in ordine Alberto Anghileri (Con la sinistra cambia Lecco) a quota 42.636 euro, Lorenzo Bodega (Bodega sindaco sì, Destra per Lecco e Nuovo centrodestra) con 40.128 euro, e Massimo Riva (Movimento 5 stelle), 34.367 euro. Manca invece la dichiarazione di Alberto Negrini, candidato di Forza Italia, Lega nord, Fratelli d’Italia e Viva Lecco, che pare infatti voglia dimettersi dal ruolo di consigliere.

Non sono ancora stati presentati nemmeno i redditi di Enrico Antonio Tallarita, Forza Italia, e Stefano Angelibusi, Partito democratico.

Sul fondo della classifica due studenti, quindi nullatenenti nel 2014. Si tratta di Vittorio Gattari del Pd  e Andrea Corti della Lega.

QUI TUTTE LE DICHIARAZIONI DEI REDDITI

 

Pubblicato in: politica, Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati