REDDITO DI CITTADINANZA
INTASCATO PER DUE ANNI.
MA HA PRECEDENTI PER MAFIA

LECCO – Truffa ai danni dello Stato, quei 17.906 euro percepiti dal reddito di cittadinanza non gli spettavano e un 67enne di Galbiate è finito nei guai.

Tutto è filato liscio con il reddito di cittadinanza del 2019, ma la Guardia di Finanza lo ha pizzicato l’anno dopo quando, introdotto l’obbligo di indicare eventuali condanne definitivi, Giuseppe Gigliotti non ha completato quelle informazioni.

L’uomo infatti era finito in carcere nell’operazione Oversize, legami con i boss della ‘ndrangheta che gli sono costati cinque anni di reclusione e l’interdizione dai pubblici uffici; Gigliotti aveva anche avviato una attività imprenditoriale e cessata quella aveva chiesto il sussidio. Denaro però che non gli sarebbe spettato.

Al galbiatese però non è stato notificato l’avviso di conclusione indagini e dunque il procedimento per giudicare la truffa ai danni dello Stato deve ricominciare dall’inizio.

 

Pubblicato in: Città, Cronaca, Galbiate, Hinterland, lavoro, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .