52ENNE DI ANNONE MORÌ SULLA STRADA PER IL PRONTO SOCCORSO.
MEDICO DI GUARDIA ALLA SBARRA

tribunale lecco 11LECCO – Prima udienza con rinvio al Tribunale di Lecco avanti al G.U.P. per la morte avvenuta 1l 13 aprile 2014 di un alpinista di 52 anni di Annone Brianza, Luca Borghetti, colpito da un malore mentre stava arrampicando in compagnia sulle placche vicino alla Cademartori, in Valsassina.

L’uomo era poi spirato durante il trasporto al  “Manzoni” di Lecco, a causa di un infarto. Si era sentito male in precedenza ed era stato accompagnato alla Guardia medica di Introbio Sceregalli da un amico e compagno di arrampicate. Ma gli era stato detto che lì non erano attrezzati per accoglierlo, suggerendo l’ospedale.

Sfortunatamente, una volta arrivato al PS di Lecco Borghetti aveva già subito l’arresto cardiaco fatale e nonostante le manovre specifiche alle quali era stato subito sottoposto è deceduto.

> Continua a leggere su Valsassinanews

 

 

 

Pubblicato in: Città, Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati