RISSA ALLA GARA DEI PULCINI,
L’ALLARME DI COLOMBO (FIGC):
“POCA EDUCAZIONE DEI GENITORI”

Giovanni Colombo FIGCLECCO – “Una sconfitta per tutto il calcio giovanile. Anzi di più, una vergogna”. Giovanni Colombo, presidente Figc di Lecco, è da oltre 40 anni nel mondo dello sport. Ma dice che “negli ultimi dieci anni gli episodi di risse tra genitori stanno aumentando molto”.

Domenica a Dubino, in bassa Valtellina, sono infatti scoppiati tafferugli tra gli adulti sugli spalti mentre i pulcini di Olginatese e Xenia giocavano in campo. Proprio i bambini hanno dovuto assistere attoniti e poi in lacrime a scene deplorevoli causate fuori dal campo.

“Sempre più spesso i genitori si macchiano di comportamenti per nulla educativi – prosegue Colombo –. Purtroppo capito sempre più spesso ed è una piaga difficile da debellare. Facciamo conferenze e riunioni, ma alla fine non cambia nulla. Risse e aggressioni sulle tribune sono quasi all’ordine del giorno per colpa di alcuni ignoranti che fanno danno pure ai figli perché si vergognano di avere genitori del genere. Ricordiamoci che i bambini devono solo divertirsi sui campi, pochi minuti dopo la partita non si ricordano neppure se hanno vinto o perso, solo se hanno giocato. E i futuri campioni sono rarissimi, è inutile che padri e madri pensino che il proprio bambino un giorno giocherà in Serie A”.

 

 

 

Pubblicato in: Giovani, Sport, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati