SABATO 29 E DOMENICA 30 NOVEMBRE “DEGUSTANDO DERVIO”

degustando dervioDERVIO – C’è grande attesa per “Degustando Dervio”, evento che coinvolgerà il centro paese, al quale sta da tempo lavorando un valido comitato organizzativo, con la collaborazione di Biblioteca e Comune, e che porterà derviesi e turisti, sabato 29 dalle 18 alle 23 e domenica 30 dalle 15 alle 21, alla scoperta del ricco patrimonio di cantine che si sviluppano sotto le case del nostro centro storico, spesso sconosciute, dove verranno proposti eventi culturali e si potranno degustare i vini e le specialità gastronomiche della nostra tradizione.

Si potrà partecipare acquistando un apposito pass (fino ad esaurimento, già 500 pass venduti), che darà diritto a ricevere il calice per l’assaggio dei vini e ad accedere (anche distribuendole sui due giorni) a tutte le 14 cantine previste nel percorso: 3 allestite con eventi culturali e ben 11 che offriranno dell’ottimo vino e squisite specialità preparate per l’occasione. Oltre ad immergersi nella storia, nella cultura e nelle tradizioni del paese, i buongustai potranno godere degli assaggi di piatti e prodotti tipici del nostro territorio, preparati con la collaborazione di una ventina di operatori commerciali e di alcune associazioni del paese, come ad esempio la trippa, la miascia, prelibati salumi e formaggi e non da ultimo il pesce del nostro lago preparato in diversi modi: in carpione, marinato, affumicato e in un ottimo paté di lago. Il tutto sarà accompagnato dalla degustazione di vini forniti da 8 aziende vitivinicole, che allestiranno banchi vendita dei loro prodotti fuori dalle cantine che offriranno il loro vino.

Oltre al percorso “sotterraneo” tra le cantine, tutte in centro paese e segnalate da un’apposita mappa (alcune strade verranno chiuse al traffico veicolare e rese pedonali), ci saranno iniziative “in superficie” aperte a tutti, come il concerto della band lecchese degli Aquaraja sabato sera dalle 21 (cover band di Van de Sfroos e altri cantanti folk), la mostra dei missultin nel cortile di casa de Magni, e un mercatino dell’artigianato durante tutta la manifestazione, mentre domenica pomeriggio si esibiranno i Firlinfeu, il gruppo tradizionale di Mandello che proporrà balli e canti con vestiti tipici del lago itineranti nelle vie del paese; con l’Ecomuseo della Valvarrone e l’Associazione Amici dell’Ecomuseo della Valvarrone potremo ammirare i costumi della tradizione popolare della valle. I pass si potranno acquistare fino ad esaurimento: fino a 10 anni l’entrata è gratuita; ai minorenni ovviamente non verrà servito il vino ma potranno comunque partecipare alle degustazioni con un pass da 8€; per gli adulti il pass costerà 15 euro.

Nei due giorni della manifestazione la biblioteca sarà il punto informativo e di distribuzione dei pass.

Ecco l’elenco delle cantine che parteciperanno e le loro proposte:

1) La butéga dèla cupérativa (Gestita da: Coop Dervio) ingresso dalla Cooperativa in via Martiri con la collaborazione dell’azienda vitivinicola Melini e assaggi di formaggi forniti dalla Cooperativa; anche in Coop ci sarà la vendita di propri prodotti ad hoc per la manifestazione.

2) Cantun di ball (Gestita da: Macelleria Sala) ingresso tra via Diaz e via Martiri con Alimentari Sala che offre assaggi di alcuni suoi prodotti (ad es. la bresaola) e azienda vinicola CA’D’PINOT di Zavatero di Montegrosso d’Asti che offre un Barbera d’Asti. All’esterno della cantina vendita di vini e prodotti tipici della zona di provenienza dell’azienda vinicola (es. marmellate d’uva) e prima dell’apertura delle cantine vendita della “Cisra”, zuppa tradizionale di ceci e costine.

3) La vègia latéria (Gestita da: “I amis Alpini”) entrata dalla sede degli Alpini, che offriranno un assaggio di trippa e, in collaborazione con CA’D’PINOT di Zavatero, un assaggio di Dolcetto d’Asti. La trippa verrà venduta anche fuori dalla cantina, anche d’asporto (possibilità di prenotare le porzioni in biblioteca).

4) Él préstin (Gestita da: “I amis dé la spurtiva”, proprietaria sig.ra Silvia Pandiani) si raggiunge dalla piazzetta Magni e sarà gestita dall’ U. S. Derviese con assaggi di insaccati e formaggi offerti dall’associazione e degustazione di “La Fenice Rosso di Valtellina” offerto dall’azienda produttori Nebbiolo della Valtellina. Stand di vendita proposto all’azienda vitivinicola nei pressi della cantina.

5) La butéga dèl bunbun (Gestita da: Centro del dolce) cantina di proprietà del negozio Centro del dolce dove l’esercente offrirà assaggi di formaggi valtellinesi e in collaborazione con l’azienda Maini Orlandi Oltrepo Pavese farà degustare vini da loro prodotti (Barbera, Croatina e Pinot Nero vinificato in bianco).

6) Al risturant (Gestito da: “I amis dè la Pro Loco”) cantina aperta nell’ex ristorante Via Diaz che sarà gestita dalla Pro Loco con la collaborazione del Bar Pavone e offrirà assaggi di polenta e degustazione di Red House 2013 IGT. Menù valtellinese che si potrà consumare nei locali dell’ex ristorante con possibilità di prenotazione.

7) Él cantinin dèl mécanich (Gestito da: “I amis dél Luis”) di Luigi Albarelli sito in prossimità della piazzetta all’incrocio tra via Diaz e Via Valvarrone dove si degusterà vino (La Barbera) offerto dall’azienda vitivinicola Cascina Marina di Costigliole d’Asti, la quale allestirà uno stand nella piazzetta.

8) Él frütireu (Gestito da: “La giuéntü”) cantina all’interno del cortile di proprietà di Anna Bonazzola che verrà gestita dal gruppo giovani DYoung4. Si degusterà vino bianco (Cortese) offerto dall’azienda Cascina Marina. Si assaggerà del pesce marinato crudo e dell’affumicato fornito da Emanuele Pensotti.

9) La cantina dèl Crèmia (Gestito da: “I amis dè la Botte”) all’interno del cortile di proprietà di Michela e Luca Bonazzola, gestita dalla pizzeria La Botte in collaborazione con l’azienda vitivinicola Canclini dove si degusterà vino (Passerina) e si assaggerà del patè di lago e carpione cucinato da Alberto (La Botte). Il pesce sarà fornito da Emanuele Pensotti con una sorpresa per i visitatori.

10) Al lavatoi (Gestito da: “I amis dè l’Alba”) situata in prossimità del fiume Varrone, in via Grossi presso il lavatoio, la cantina di proprietà di Andrea Albarelli presenta un pozzo da ammirare all’interno della stessa, e si degusterà del vino(Moscato e Bracchetto) con abbinati Meini e dolci assaggi. Sarà gestita da volontari. All’esterno stand del vitivinicoltore Cascina Marina.

11) Èl circul (Gestito da: “I amis dé la Biblioteca”) entrata da via Martiri presso il Circolo Café in collaborazione con Viganò vini e Nino Negri che offriranno la degustazione di vini e spuma Nerina; all’esterno della cantina stand per la vendita; nella cantina, offerta dalla pasticceria Break Time, si assaggerà la miascia, che sarà anche in vendita. Allestimento di mercatini all’interno del Circolo Café.

12) La giazéra in via Diaz. Visita di un antico luogo per la conservazione del cibo.

13) La ròba vègia in via Diaz, presso l’ex sede Derviese Ski team. Mostra di oggetti in uso un tempo.

14) Gh’éra una volta cantina di Loreta Cavenaghi dove si potrà visitare un piccolo museo di ricordi attraverso oggetti conosciuti e magari dimenticati, situata in via Diaz in direzione del ponte di S. Quirico.

A “Degustando Dervio” si riscoprono le tradizioni, si mangia bene e si beve responsabilmente.

Ai minori di 18 anni non verranno tassativamente serviti gli assaggi dei vini.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Lago, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .