LECCO PASSA AL SACCO ROSSO,
DISPONIBILE DAL 12 APRILE.
ECCO I CALENDARI PER I RIONI

LECCO – Lunedì 12 aprile inizia la distribuzione del sacco rosso in città in sostituzione dell’attuale “sacco trasparente”: questo è il primo passo per il nuovo modello di raccolta differenziata basato sulla “misurazione puntuale” dei rifiuti indifferenziati, che sarà attivo dal prossimo 1° luglio.

Il nuovo sacco rosso per il conferimento dei rifiuti indifferenziati non riciclabili è infatti dotato di un microchip (tecnologia RFID) contenente un codice identificativo associato alla singola utenza. Durante le attività di raccolta rifiuti, un apposito dispositivo consentirà di riconoscere il codice utente e di conteggiare automaticamente i conferimenti effettuati da ciascuno.

Per ritirare i sacchi le famiglie dovranno presentarsi nelle sedi e nei giorni indicati con la Carta Regionale dei Servizi (tessera sanitaria) dell’intestatario della Tassa rifiuti (TARI). Le utenze non domestiche non dotate di cassonetti potranno ritirare il kit fornendo i dati di ragione sociale e partita IVA. Per limitare gli spostamenti, il Comune i cittadini a recarsi nelle sedi di distribuzione più vicine alla propria residenza”.

Oltre al sacco rosso potrà essere ritirato, su richiesta del singolo cittadino, anche il sacco azzurro per il conferimento di pannolini e/o ausili sanitari assorbenti. Il modulo di richiesta dei sacchi azzurri deve essere presentato al momento del ritiro dei sacchi.

Il sacco rosso sarà disponibile gratuitamente nei seguenti giorni, orari e sedi:

Punto di ritiro 1 – Lecco Centro, S. Stefano, Germanedo, Belledo, Caleotto, Pescarenico: Sede comunale via Marco D’oggiono, 18/A. Dal 12 al 30 aprile e dal 3 al 28 maggio, da lunedì a venerdì 9-12:30 e 14-16; sabato 9-12:30 e 14-17.

Punto di ritiro 2 – S. Stefano, Castello, Olate, Bonacina, San Giovanni, Acquate: Scuola Secondaria di primo grado “Don Giovanni Ticozzi”, via Mentana 48. Dal 12 al 30 aprile, da lunedì a venerdì 16-19, sabato 9-12:30 e 14-17.

Punto di ritiro 3 – Acquate, Falghera, Malnago: Scuola Primaria “Silvio Pellico”, via ai Poggi 105. Giovedì 22 aprile 16-19; venerdì 21 maggio 16-19; sabato 22 maggio 9-12:30 e 14-17.

Punto di ritiro 4 – Pescarenico, Belledo, Maggianico, Chiuso: Scuola Secondaria di primo grado “A. Ponchielli”, via Giacomo Puccini 1. Giovedì 6 maggio 16-19; sabato 8 maggio 9-12:30 e 14-17; giovedì 13 maggio 16-19; sabato 15 maggio 9-12:30 e 14-17.

Punto di ritiro 5 – Laorca, Rancio: LAORCALAB (ex scuola elementare), corso Monte San Gabriele 81. Sabato 17 aprile 9-12:30 e 14-17; sabato 15 maggio 9-12:30 e 14-17.

“Rispetto alle attuali modalità di raccolta non ci saranno cambiamenti per i cittadini: anziché utilizzare il sacco trasparente o altri tipi di sacchetti, ciascuno dovrà utilizzare il proprio nuovo “sacco rosso”; allo stesso tempo sia i giorni di raccolta che le tariffe rimarranno invariati – spiega l’assessore all’Ambiente Renata Zuffi –. L’innovazione della misurazione puntuale permette da un lato di ottimizzare e razionalizzare i servizi di raccolta, aumentare la percentuale di raccolta differenziata ma soprattutto, in una logica di economia circolare, promuovere e partecipare in prima persona a un cambiamento culturale importante: non dovremo più pensare al rifiuto come a uno scarto ma come riuso di materia e risorsa economica. I benefici ambientali ed economici saranno reali solo se ciascun cittadino si impegnerà in prima persona per un’attenta e corretta raccolta differenziata e se esporrà il sacco rosso solo quando totalmente pieno”.

“Ovviamente, così come avviene per il sacco trasparente, anche il nuovo sacco rosso non dovrà contenere alcun rifiuto riciclabile (ad es. bottiglie e flaconi in plastica, lattine, vetro, contenitori in tetrapak, scarti di cucina, cartoncino, pile o elettrodomestici)”.

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .