SBLOCCA ITALIA, ARRIGONI (LEGA ):
“PENALIZZATA ANCORA UNA VOLTA
LA LECCO-BERGAMO”

ROMA – “Il Governo mette la fiducia sullo Sblocca Italia che andrà al voto nella giornata di domani e la Lecco-Bergamo ancora una volta viene penalizzata”. A comunicarlo è il senatore della Lega Nord Paolo Arrigoni che in Commissione, oltre a due emendamenti preclusi per la fiducia, ha presentato anche due ordini del giorno legati all’arteria.

“Con il primo, il più importante in quanto cogente ma cassato dall’Esecutivo, chiedevo 1.080.000 euro mancanti sia per il lotto San Gerolamo (soldi necessari per far fronte ai maggiori costi) sia per coprire il quadro economico della variante di Cisano Bergamasco, arrivando così ad integrare i famosi ma insufficienti 15 milioni di euro già stanziati  – spiega Arrigoni – L’odg conteneva anche la proposta di suddividere i fondi ripartendoli tra Lecco e Bergamo, per snellire le procedure ed evitare una disputa tra le due ormai povere amministrazioni provinciali”. Una richiesta finalizzata pure a rispettare i tempi per l’appaltabilità (31 dicembre 2014) e la cantierabilità (30 giugno 2015).

Accolto invece il secondo ordine del giorno, con il quale il senatore del Carroccio “impegna il Governo a valutare tutte le opportune iniziative per garantire la realizzazione del III lotto “Lavello” nel territorio di Calolziocorte di completamento dell’asse viario Lecco-Bergamo, già inserito in parte nel decreto legge”.

“Tallonerò il Governo a ogni occasione utile perché stanzi le risorse necessarie, che per il lotto “Lavello” ammontano a 36 milioni di euro per il finanziamento dell’opera – promette Arrigoni – Impossibile nascondere la forte delusione per il respingimento dell’odg relativo al 1.080.000 euro e per la prassi della fiducia, che ancora una volta blinda il Parlamento”.
 

 

Pubblicato in: Hinterland, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .