SCIENZIATI DI TUTTO IL MONDO PER PARLARE DI MONTAGNA. ARRIVA HIGH SUMMIT LECCO 2013

CONFERENZA HIGH SUMMIT LECCOLECCO – Cambiamenti climatici sempre più evidenti e sempre più influenti. Cambiamenti che in montagna sono più rilevanti anche a causa di un maggiore aumento delle temperature e degli effetti sui ghiacciai, sul ciclo dell’acqua e su tutto l’ecosistema montano. Se molti ormai sanno che i ghiacciai si ritirano, in pochi conoscono le conseguenze profonde che i cambiamenti climatici rischiano di portare su tutto il sistema montano e non solo.

Lecco ospiterà dal 23 al 25 ottobre High Summit Lecco 2013, un’importante conferenza scientifica dedicata a questi temi organizzata dal Comitato EvK2CNR insieme al Politecnico di Milano – Polo territoriale di Lecco, al CNR, e alla Camera di Commercio di Lecco. “È un onore poter ospitare nella nostra città un evento di risonanza internazionale come High Summit – dichiara il sindaco Virginio Brivio –. La conferenza è inserita nel calendario di iniziative di Lecco Città Alpina, importante riconoscimento conferito lo scorso aprile dall’Associazione Città Alpina dell’Anno”. Scienziati provenienti tutto il mondo ed alcuni tra i più esperti studiosi nazionali e internazionali di cambiamenti climatici si confronteranno per tre giorni e daranno corpo a un documento di sintesi che verrà portato all’attenzione delle Nazioni Unite, durante il Cop19 di Varsavia (Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici).

DCIM100GOPROLa conferenza è strutturata in otto sessioni dedicate rispettivamente a: Clima, Ecosistemi montani, Criosfera, Acqua, Parchi Nazionali montani, Impatti ambientali e socioeconomici del cambiamento climatico, Meccanismo dei Carbon Credits, Strumenti di mercato per la politica ambientale. Due special focus dedicati alla Convenzione delle Alpi e al ruolo delle montagne nell’ambito di Expo 2015 introdurranno durante la terza giornata alla sessione conclusiva di condivisione del documento di sintesi.

Vico Valassi, presidente della Camera di Commercio di Lecco spiega che “l’evento è certamente di qualità e rilievo per il territorio lecchese. È un’occasione di grande visibilità e promozione a livello internazionale che può fare da leva anche per Expo, tanto che High Summit ha un focus dedicato e anticipa con rigore scientifico la riflessione sui temi dell’innovazione, della ricerca e della sostenibilità. L’auspicio è che possa costituire un momento di forte coinvolgimento anche delle imprese e della cittadinanza”.

La conferenza, a cui sono invitati a partecipare studenti e cittadini, si terrà nella nuova sede del Polo territoriale di Lecco del Politecnico di Milano. “L’occasione di un’importante conferenza a livello mondiale su temi di dirompente attualità come i cambiamenti climatici e di profondo interesse scientifico, non poteva non vederci coinvolti in prima linea” spiega il prorettore, Marco Bocciolone.

PIRAMIDE LABORATORIODurante il mese di ottobre, in centro città sarà allestita una piramide multimediale. Simbolo della montagna e della ricerca italiana in alta quota, la piramide, in plexiglass e alluminio, richiama il Laboratorio-Osservatorio Piramide costruito e gestito dal Comitato EvK2CNR in Nepal ai piedi dell’Everest. Le pareti della piramide lecchese saranno dotate di schermi interattivi per informare sugli eventi in programma e sui temi al centro della conferenza.

Obiettivo di High Summit infatti è anche quello di informare e coinvolgere anche i non addetti ai lavori, per questo il sito www.highsummit.org ospita, insieme ad interviste e documenti, una serie di video divulgativi di cui è protagonista Alfred K. Everest, uno yeti che sperimenta sulla sua pelle gli effetti dei cambiamenti climatici.

“Per questo la questione montagna deve diventare una priorità nei programmi di sviluppo e deve diventare oggetto di un confronto a livello scientifico, politico ed economico” dichiara Agostino Da Polenza, Presidente del Comitato EvK2CNR che fortemente ha voluto questa conferenza. “La conferenza di High Summit nasce da queste riflessioni e risponde a queste urgenze. Sono convinto che Lecco, città a cui sono per molti motivi legato, con le sue montagne e la sua grandissima tradizione alpinistica possa essere il luogo ideale per portare questi temi all’attenzione della politica e della società, passando attraverso gli appuntamenti delle Nazioni Unite fino ad Expo 2015”.

Il costo dell’evento è di circa 210mila euro. 120mila sono stanziati da EvK2CNR, 50mila dalla Camera di commercio e 20mila dal Comune di Lecco. Il restante sarà coperto da alcuni sponsor.

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Montagna, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .