SCOMPARE VITTORIO CALVETTI.
AVEVA 99 ANNI. FU DEPUTATO
PER TRE LEGISLATURE

CALVETTI CAMERALECCO – Avrebbe compiuto cento anni nel prossimo mese di agosto 2015. Si è spento nella serata di domenica nella sua abitazione lecchese a Castello Vittorio Calvetti, decano dei parlamentari lecchesi. Fu parlamentare per  per 13 anni e tre legislature, presidente dell’ospedale cittadino, assessore in provincia. E non solo.

Il suo percorso politico prese il via con la Dc di De Gasperi, nei Comitati civici per le elezioni del 1948. Dal ’51 nell’amministrazione provinciale (allora di Como) di cui  diventò assessore alla Pubblica istruzione. Venne rieletto altre due volte, mantenendo la professione di insegnante al Collegio “Volta” – fu quindi preside del “Bertacchi” .

Successivamente l’esperienza parlamentare: alla Camera dal 1963 al 1976, con incarichi di rilievo nella Commissione Grande viabilità, Edilizia scolastica e universitaria e la vicepresidenza della Commissione Lavori Pubblici. Fu protagonista della realizzazione della Superstrada da Lecco a Fuentes, con una dedizione che gli valse in Transatlantico il bonario soprannome di “36” e del cosiddetto Attraversamento cittadino di Lecco. Molto amico di Giulio Andreotti, è stato promotore di 186 Disegni di Legge e autore di 85 interventi in aula a Montecitorio. E poi presidente dell’Ospedale di Lecco e consigliere comunale a Mandello del Lario (paese di origine della madre).

Vedovo da una decina di anni, Calvetti lascia le sorelle Anna e Carmela, le figlie Angela, Franca, Maria e Paola e moltissimi nipoti tra i quali l’ex consigliere comunale di Lecco Prashanth Cattaneo.

I funerali si terranno martedì nella Basilica di San Nicolò a Lecco.

CALVETTI E LA MOGLIE IN UN DISEGNO TRATTO DA FACEBOOK

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati