SERVIZIO CIVILE/FONDI TAGLIATI,
PASSA UNO SOLO DEI PROGETTI
PROMOSSI DAGLI ENTI LECCHESI

LECCO – Il Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale, ha reso nota la graduatoria definitiva dei progetti finanziati relativi al Bando ordinario 2020/2021. Il programma di intervento Il Green New Deal dei giovani, presentato dalla Provincia di Lecco in co-partenariato con l’ente Parco Nord Milano nell’ambito del Patrimonio ambientale e riqualificazione urbana e approvato con 90,5 punti, ha ottenuto il finanziamento.

Pertanto verrà richiesta l’attivazione di dodici volontari nel progetto Comunità resiliente: territorio, il rispetto dell’ambiente e attività di protezione civile – Parco Monte Barro: ripartenza rilanciata. Sedi e volontari: Provincia di Lecco (Protezione civile) 3, Parco Monte Barro 1, Comuni di Barzio 1, Moggio 1, Pasturo 1, Primaluna 1. Partner: Morganti spa di Civate, Società cooperativa sociale Eliante onlus di Milano, Studio Pteryx di Basiano (Milano), Wwf Lecco for a living planet, Comunità montana Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera.

Restano invece esclusi dal finanziamento due programmi di intervento con i relativi progetti: progetto Biblioteca amica con 8 volontari per Barzio, Brivio, Calolziocorte, Colico, Galbiate, Introbio, Sirtori, Viganò; progetto Destinazione amici miei musei con 5 volontari per Sistema museale della provincia di Lecco, Villa Monastero, Villa Ronchetti, Villa de’ Ponti, Ecomuseo di Valvarrone; progetto Per una giustizia che dialoga col territorio con 5 volontari nelle sedi Ufficio dibattimenti Procura di Lecco, Segreteria Magistrati Procura di Lecco; progetto Costruire opportunità e resilienza per i minori con 4 volontari per Brivio, Calolziocorte, Nibionno, Montevecchia; progetto Adultità per 7 volontari a Calolziocorte Centro diurno anziani, Garlate, Montevecchia, Viganò; progetto People Equality con 4 volontari per Aido, L’altra metà del cielo.

La Provincia di Lecco si unisce alla nota congiunta di Cnesc, Csv.net, Forum Terzo Settore e Forum nazionale Servizio civile: “Ci sono 22.458 opportunità di Servizio civile che rischiano di finire nel cestino. Questo l’assurdo dato che emerge dal decreto di finanziamento del bando. Infatti, a fronte di 76.639 posizioni valutate positivamente dal Dipartimento, risultano stanziate risorse per 54.181 posizioni. Chiediamo alla Ministra Dadone, al Presidente Draghi e al Parlamento di evitare questo colossale spreco. Sono molti i provvedimenti in Parlamento cui il Governo e i gruppi parlamentari possono attingere per trovare i circa 100 milioni necessari per impegnare 76.639 giovani”.

“Ringrazio gli amministratori e gli operatori della rete di Servizio civile della Provincia di Lecco, che ogni anno si impegnano nell’ideazione di nuovi programmi e progetti con l’obiettivo di riconoscere l’importanza della dimensione giovanile nel conseguimento di risultati di sviluppo sostenibile a livello nazionale e territoriale – commenta il vice presidente vicario delal Provincia di Lecco Bruno Crippa – Malgrado il Pnrr e tante lodi verbali, il Governo considera il servizio civile un privilegio per pochi. La drastica e inaspettata contrazione di risorse economiche operata dal Dipartimento per il finanziamento dei programmi e dei progetti e la conseguente sensibile riduzione dei volontari da avviare rappresentano una perdita con connotazioni fortemente negative in termini di sottratta opportunità formativa, esperienziale e civica per i giovani del nostro territorio e in termini di mancata opportunità di far conoscere il mondo del lavoro e della pubblica amministrazione da parte degli enti locali, pubblici e associazioni no profit della rete di Servizio civile universale”.

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Giovani, Hinterland, lavoro, News, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati