SORELLINE UCCISE: FORSE SEPOLTE
IN ALBANIA. IL PADRE E’ A LECCO, OGGI SENTITO DAI CARABINIERI

LECCO – Le salme di Simona, Kesi e Sidney, le tre sorelle di 13, 10 e tre anni uccise dalla madre domenica mattina a Chiuso potrebbero essere portate per la sepoltura in Albania, paese natale della famiglia. Non sono ancora chiari i dettagli a proposito dei funerali anche perché mancano certezze sulle autopsie e quanto accadrà nei prossimi giorni, dopo la tragedia che ha scosso una città intera, distruggendo le tre giovanissime vite e l’esistenza di troppe persone.

Nel frattempo Baskim Dobrushi, il padre delle vittime – in corso di separazione dalla moglie – è rientrato ieri sera a Lecco proprio dall’Albania. I carabinieri hanno deciso di spostare ad oggi il momento in cui verrà sentito, in segno di rispetto per il dramma vissuto dall’uomo. “Le mie tre bimbe erano meravigliose” le uniche parole che ha detto dopo il rientro in Italia avvenuto a Malpensa.

Oggi nelle scuole del circolo didattico di Chiuso e Maggianico dei “momenti di riflessione” nel difficilissimo tentativo di dare spiegazioni su quanto accaduto ai bimbi che condividevano spazi e ore con le vittime dell’orribile delitto di domenica.

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati