STUCCHI E IL BINARIO DEL DESTINO,
PER L’EX PROFERALL E NON SOLO.
ORA ALLA PFA SONO OLTRE CENTO

archivio12358.jpgCORTENOVA – C’era una volta un’azienda dell’alluminio, la Pro.Fer.All. della famiglia Manzoni di Cortenova, Dopo la frana di Bindo che aveva spazzato via la sede e malgrado la ricostruzione, la fabbrica era piombata in una situazione di crisi nerissima, culminata nel fallimento.

Nel 2011 irrompe sulla scena un “cavaliere bianco”: il salvatore della Pro.Fer. All. (che diventa PFA), l’industriale di Olginate Aristide Stucchi.

Dai 48 dipendenti a cui era scesa la allora Pro.Fer.All. oggi la PFA ne conta 102, e la produzione in questo quinquennio è risalita dalle 2.300 tonnellate di alluminio alle 16mila a budget per l’anno in corso…

> LEGGI TUTTA LA STORIA SU VALSASSINANEWS

ARISTIDE STUCCHI CON BINARIO


Pubblicato in: Hinterland, Valsassina, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .