TAGLIO DEL NASTRO PER LA SEDE
DEL PARTITO DEMOCRATICO
AL “LIBERO” CASA DI TUTTI

taglio del nastro partito democratico libero pensieroLECCO – In tanti, stamane, all’inaugurazione della nuova sede del Pd, ricavata dai locali del circolo Libero Pensiero di Rancio: oltre ai numerosi iscritti e curiosi hanno presenziato al momento del taglio del nastro anche i deputati PD Gianmario Fragomeli e Veronica Tentori, il consigliere regionale Raffaele Straniero, il sindaco Virginio Brivio, il segretario cittadino Giovanni Fornoni, e Fausto Crimella, segretario provinciale del partito.

Tonino filipponiLa nuova sede, che va a sostituire quella di via Parini 35, risponde ad esigenze economiche di contenimento delle spese, essendo infatti più piccola, ma soprattutto ad un rinnovato impegno nei confronti dei quartieri: “Rancio e il PD hanno da sempre un legame molto particolare, dal momento che ogni anno la festa del partito viene organizzata proprio al Libero”, ha spiegato l’addetto stampa Stefano Vassena. La parola è poi passata a Tonino Filippone, che ha ringraziato quanti si sono impegnati lavorando alla realizzazione dei locali: “il bello di questa sede è che è meno ufficio e più “casa”: si sente il calore umano”.

Fausto CrimellaÈ poi intervenuto il segretario provinciale Fausto Crimella, molto orgoglioso del coraggio che ha mosso il PD nel fare questa scelta: “ringrazio il Libero e il suo presidente per questi spazi che andranno a costituire la nuova sede, che vorrei fosse più vissuta e partecipata. Sono rimasto positivamente colpito da un signore che vedendomi lavorare ha deciso fermarsi ad aiutare: è una cosa estremamente importante, che mostra sia come le persone abbiano ancora tanta voglia di fare sia come il PD sia in stretto contatto coi cittadini. Il nostro obiettivo è quello di “volare” con le idee, mantenendo sempre i piedi per terra”.

Virginio Brivio e Veronica TentoriA prendere la parola infine il responsabile regionale organizzazione: “abbiamo investito in sedi e strutture per dare ai cittadini una “casa di tutti” e non solo di alcuni: questa nuova sede è di coloro che vogliono costruire un pezzo del paese. È un investimento tramite il quale vogliamo rendere “operativa” la democrazia, un valore che richiede grande impegno da parte di tutti. I dubbi sono tanti, vista la posizione decentrata, ma l’obiettivo è quello di rendere questo spazio vivo anche tramite i giovani”.

 

 G.M.

 

 

Pubblicato in: politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati