TAGLIO DELLA PRIMA PIZZA
NELLA EX WALL STREET.
BRIVIO: ‘OGGI SI VOLTA PAGINA’

wall street_inaugurazione_fiore_31marzo2017_30LECCO – Non mancava proprio nessuno al taglio del nastro, o meglio della pizza, questa mattina alla ex pizzeria Wall street ribattezzata Fiore in occasione del suo nuovo corso che con oggi ha preso avvio.

Dopo l’inaugurazione infatti, già da questa sera il locale sarà a tutti gli effetti aperto al pubblico e con esso il progetto di restituzione alla società di quello che è un bene confiscato alla mafia. Progetto che non si esaurisce nell’aspetto imprenditoriale, ma che dovrà comprendere anche quello culturale e della memoria.

wall street_inaugurazione_fiore_31marzo2017_33A fare gli onori di casa il sindaco Virginio Brivio: “Questo spazio a Lecco ha rappresentato molto, anche in termini negativi, ma oggi si volta pagina. Dal momento decisivo in cui l’allora prefetto – oggi ospite d’onore – Marco Valentini e il governatore Roberto Maroni hanno proposto di dare nuova vita a quello che era un deposito del ministero, sono successe tante vicissitudini, ci sono stati dei ritardi, legati a vincoli di carattere strutturale, ai problemi con la gara di appalto, al reperimento dei finanziamenti, ma da quell’accordo di programma è nato questo luogo di imprenditoria sociale e di promozione della cultura e della legalità di cui tutti abbiamo bisogno”.

“È un momento di gioia, l’epilogo della vicenda di Wall street che da simbolo della cultura criminale diventa simbolo della legalità e anti crimine” ha aggiunto il prefetto Liliana Baccari. Presente alla cerimonia anche il presidente della Regione Roberto Maroni, visibilmente soddisfatto di questo risultato: “Oggi è una bella giornata e lo dico da governatore e da ex ministro dell’Interno, perché la lotta al crimine organizzato segna un momento di festa, perché portare via e riutilizzare il patrimonio di un mafioso è la cosa più devastante per lui. Il messaggio che diamo sia ai cittadini sia alla mafia è che il crimine non paga”.

wall street_inaugurazione_fiore_31marzo2017_08 wall street_inaugurazione_fiore_31marzo2017_11

Per l’occasione è intervenuto anche Davide Pati, della presidenza nazionale di Libera: “Questo è il successo di tante realtà che ci hanno fortemente creduto e oggi festeggiamo tutti assieme quella che da sempre è una battaglia per la democrazia e per la civiltà”. “Venire a mangiare qui per i lecchesi sarà un investimento su questo spazio – aggiunge Thomas Emmeneger, presidente della Fabbrica di Olinda e responsabile assieme ad Arci Lecco e Auser della gestione – ma questo non deve essere solo un luogo dove si mangia bene, bensì un luogo di incontro delle intelligenze”.

wall street_inaugurazione_fiore_31marzo2017_16A chiudere il momento ufficiale due rappresentanti delle realtà che anno contribuito in maniera sostanziale dal punto di vista economico alla start up del progetto: Mario Romano Negri, presidente della Fondazione comunitaria del lecchese e coordinatore della commissione Arte e cultura della Fondazione Cariplo, e Maurizio Carrara presidente della Unicredit foundation: “Questo progetto ha il merito di mettere assieme il mondo delle istituzioni e delle fondazione da un lato e dall’altro dei gestori garanti del futuro stesso del progetto – commenta quest’ultimo – perché c’è la solidarietà ma deve esserci anche il business”.

Da stasera dunque la pizzeria Fiore apre le porte e la sua cucina. Resta ancora da definire come si concretizzeranno gli altri due aspetti del progetto legati alla cultura e alla memoria.

Manuela Valsecchi

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati