RITORNA GLOCALNEWS,
IL GRANDE FESTIVAL DEDICATO
AL GIORNALISMO DIGITALE

marco giovannelli

Marco Giovannelli

MILANO – Conto alla rovescia per la terza edizione del Festival di Glocalnews in programma a Varese dal 13 al 16 novembre e organizzato da Varesenews, quotidiano on line che quest’anno festeggia i 17 anni. La manifestazione è stata presentata oggi allo Spazio Belvedere di Palazzo Pirelli.

“In Italia il digital deve essere ancora sviluppato – ha sottolineato Marco Giovannelli, direttore di Varesenews – Oggi per sopravvivere è necessaria una maggior integrazione tra social, web, digital e carta. Il giornale deve essere pensato per il digitale e poi sulla carta ci vanno gli approfondimenti con una rilettura e reinterpretazione della notizia data sul web. In Italia quest’ottica è stata presa a modello solo da pochissime testate come “Wired” e “Donna Moderna“”.

Tornando al festival, rispetto allo scorso anno è cresciuto e lo dimostrano i numeri: oltre 140 speaker e una sessantina tra eventi, incontri, workshop, serate, il programma tocca tutte le aree di interesse per i professionisti della comunicazione. 120 studenti dei licei e delle università saranno coinvolti nel tradizionale laboratorio BlogLab, organizzato in collaborazione con il Consiglio regionale della Lombardia.

“L’aumento dei partecipanti a Glocalnews – ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo – conferma l’interesse sempre crescente dei giovani al tema della comunicazione digitale. Questa non è solo, come si dice oggi, una nuova frontiera, quanto piuttosto una realtà già in atto, imprescindibile per chi fa comunicazione, ma anche per le istituzioni e, in particolare, per chi fa politica. Anche al Pirellone vogliamo innovarci comunicando, con un’attenzione particolare ai contenuti. Cambiano i mezzi di comunicazione, gli strumenti e il ventaglio di possibilità, ma non la fonte della buona comunicazione che è sempre e comunque la qualità dei contenuti”.

milano pirellone expoFare e diffondere una nuova cultura digitale è uno degli obiettivi di un festival che, quest’anno, dedica ancora più spazio alla formazione professionale.

Tra le novità di questa edizione, infatti, i workshop riconosciuti dall’ordine nazionale dei giornalisti, che offrono crediti per assolvere all’obbligo formativo previsto dalla normativa. Sono previsti, inoltre, workshop tecnici e percorsi esclusivi su misura per ottenere competenze professionali specifiche.

Nella quattro giorni si affronteranno temi di attualità, a partire da un focus su Expo 2015, con Aldo Bonomi, direttore di Aaster e Giacomo Biraghi, coordinatore dei tavoli tematici in vista dell’evento, al giornalismo in stato di emergenza all’economia “glocal”, dall’internet delle cose al marketing del territorio, dal giornalismo sociale alle comunità digitali.

La quattro giorni sarà arricchita da eventi collaterali: si parte con un prefestival, con serate omaggio alla scrittura con Daria Bignardi e Marco Malvaldi, fino ad una giornata dedicata all’arte e alla Cultura ambientata nella splendida Villa Panza patrimonio del Fai, con visita alla mostra Aisthesis.

Sono previste serate speciali, con la proiezione di Italy in a day di Salvatores, con una vera e propria festa dedicata al territorio e al progetto 141Expo di Varesenews, che, in vista dell’esposizione milanese mira a creare una rete tra il territorio e il mondo fin da subito, e infine uno spettacolo con Isabella Ragonese a venti anni dalla morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.

Molti i nomi di spicco presenti a Varese, dai direttori di Donna Moderna, La Cucina Italiana e Wired, a scrittori come Roberto Cotroneo, a esperti di Internet e social media come Michele Vianello, al presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo, a quelli dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia Gabriele Dossena e della Toscana Carlo Bartoli.

Il festival sarà anche l’occasione per l’assemblea annuale dell’Anso, Associazione Nazionale della Stampa Online e l’incontro dei giornalisti di Ona (Online News Association) Italia.

“Un’edizione – ha sottolineato infine ancora Marco Giovannelli- che quest’anno celebra anche il ricordo, affettuoso,personale e professionale di Angelo Agostini, scomparso nel marzo scorso e tra coloro che hanno sostenuto la nascita di questa iniziativa”.

Alla memoria di Agostini, infatti, è dedicato un Premio per gli studenti delle scuole di giornalismo e un evento speciale. Giornalista e grande studioso dei media, dirigeva il trimestrale Problemi dell’informazione edito da Il Mulino oltre ad insegnare teorie e tecniche del linguaggio giornalistico all’Università IULM di Milano. Come ricercatore si era sempre impegnato nell’incrocio tra la riflessione dei professionisti dell’informazione e l’impegno scientifico dei ricercatori accademici.

Glocalnews sarà ambientato nel centro cittadino varesino tra Camera di Commercio, Teatrino Santuccio, Sala Varese Vive, Sala Bazzaro di Ubi Banca e la storica location di Villa Panza. S

arà possibile seguire gli incontri in programma anche attraverso il live blogging e, inoltre, dalla Sala Campiotti della Camera di Commercio di Varese anche in diretta web dalle 14.30 di giovedì 13 novembre alle 19.30 di sabato 15 novembre su Festivalglocal.it, grazie alla collaborazione con Fattore C, sui grandi network editoriali e su decine di media digitali, blog, web tv e community online. #glocal14 l’hashtag per interagire.

Elena Pescucci

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, tecnologia, Città, Ballabio, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .