TORNA IL CINEMA A LECCO?
“DUE INTERESSI CONCRETI”

Gaia Bolognini assessoreLECCO – Lecco senza cinema? Per ora (tranne il Palladium) sì. Ma qualcosa potrebbe cambiare. “Abbiamo avuto alcuni abboccamenti di differente grado per la costruzione di multisala, ma stiamo procedendo con due in particolare” spiga l’assessore all’Urbanistica Gaia Bolognini. Non si può dire chi sono i privati che potrebbero a riportare i cinema a Lecco, ma “abbiamo ricevuto interessi da parte di persone del territorio, ma anche provenienti da fuori”.

Secondo il pgt l’area prevista per un multisala si trova in viale Valsugana, ma Bolognini spiega che con una determinata procedura si potrebbe costruire anche altrove. “Con lo sportello unico di attività produttive, creando un cinema puro, con solamente le sale, senza negozi, bar o ristoranti, potrebbe anche nascere altrove con una deroga del consiglio comunale. Il progetto sarebbe anche molto più veloce”. Insomma, le basi ci sono per riportare il cinema in città.

Dal giugno 2014 infatti, con la chiusura di Nuovo e Mignon, sono sparite le sale in centro ed è rimasto solo il Palladium, cineteatro parrocchiale nel rione di Castello. Altrimenti, i lecchesi che vogliono vedere le altre ultime uscite devono spostarsi fino a Lissone, Curno o Vimercate, nei moderni multisala che la provincia manzoniana non è riuscita ancora a calamitare.

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati